Palazzo Chigi smentisce: Berlusconi non ha cantato canzoni

La pagina del sito di Palazzo Chigi con il comunicato ufficiale in cui si mentiscono le performance canore del premier
1' di lettura

Le agenzie raccontano di una serata del premier trascorsa con performance canore insieme ai Responsabili sulle note di un "Se mi lasci non vale" ispirato a Fini e alla casa di Montecarlo. E un comunicato ufficiale si affretta a smentirla

Il decreto legge sulle assemblee societarie, le dimissioni di Sandro Bondi e l'avvicendamento di ministri. E, da ultimo, le presunte canzonette intonate del premier.
Tra una comunicazione e l'altra, il sito di palazzo Chigi pubblica con una certa evidenza una "precisazione della Presidenza del Consiglio dei ministri".
Non ha a che fare con la guerra in Libia, né con il dibattito parlamentare a cui Berlusconi non ha partecipato, provocando un'infinità di polemiche con l'opposizione.
Al contrario: "si concentra sul resoconto fornito da alcune agenzie di stampa in merito alla cena di ieri sera del Presidente Berlusconi con il gruppo dei Responsabili" (occhio alle maiuscole). E afferma che "è ricco di fantasie e imprecisioni. In particolare, il Presidente non ha cantato alcuna canzone".

La curiosità è ghiotta. Mentre sul web la notizia viene ripresa (e c'è persino chi si inventa un generatore automatico di precisazioni della Presidenza del Consiglio), vale la pena dare una sbirciata alle agenzie di stampa per sapere quale motivetto avrebbe intonato il premier. A soddisfarla, l'agenzia Agi, che in un lancio delle 10 e 44 del 24 marzo scrive: " La serata, raccontano alcuni presenti, ha avuto momenti di vera e propria convivialità. E tra risate, battute e canzoni, il premier ha anche lanciato una versione dedicata a Gianfranco Fini del notissimo pezzo anni '70 'Se mi lasci non vale'. Berlusconi ha riadattato le strofe del brano di Julio Iglesias all'ex alleato, ironizzando sull'addio di Fini al Pdl e alla maggioranza e inserendo un refrain sulla vicenda della Casa di Montecarlo ('lascia la casa, lasciala ad un altro...' uno dei ritornelli intonati da Berlusconi). La 'cover' di Berlusconi ha suscitato ilarità e applausi da parte dei 'Responsabili', che in alcuni passaggi hanno anche accompagnato l'esecuzione intonando un coro". Sollievo e sospiri tra i presenti: da ieri, grazie al singer Berlusconi, la maggioranza sembra decisamente più coesa.

"Se mi lasci non vale" di Julio Iglesias

Leggi tutto