Bersani: parliamo di giustizia, ma solo in parlamento

Anche il segretario del Pd si è espresso in merito alla riforma giustizia
1' di lettura

Il segretario del Partito democratico replica alla proposta di dialogo di Berlusconi: "Non siamo d'accordo con i contenuti di questa riforma, ma se vogliamo discutere facciamolo nelle sedi opportune". Casini: "Un errore dare alibi al premier". VIDEO

Guarda anche:
Giustizia, ecco i punti della riforma
Fini a SkyTG24: "Non c'è dittatura dei giudici"
Berlusconi: con questa riforma sono eroico e un po' matto

"Sento parlare di dialogo, ma dialogo è una parola fumosa: se devo fumare, fumo il 'toscano' ". Così oggi Pier Luigi Bersani, ad Abano, in merito alle proposte di dialogo di Berlusconi sulla giustizia. "Io dico una cosa precisa - ha sottolineato Bersani - c'è il parlamento, siamo lì, discutiamo lì".
Il leader del Partito Democratico ha detto di non condividere "i contenuti di questa riforma per un motivo molto semplice: perché porta in mano alla maggioranza e al governo un pezzo essenziale dell'esercizio della giustizia, e questo non va bene".
"In più - ha aggiunto - non siamo d'accordo a tirare una palla nel vuoto per due anni e mezzo, perché di questo si tratta, mentre la giustizia per i cittadini soffre, ha bisogno di riforme precise e concrete: la giustizia civile, l'organizzazione giudiziaria, la durata dei processi per i cittadini, il codice penale da riformare, le stesse responsabilità dei magistrati". Sono tutte cose, ha concluso, "sulle quali abbiamo proposte che sono in Parlamento: se si vuol discutere pariamo da lì, questa è la nostra posizione".

La replica di Casini - E a stretto gira di microfono arriva la replica di Casini, leader dell'Udc: “E' un errore dare un alibi a Silvio Berlusconi. Se il premier vuole fare pasticci o approvare provvedimenti ad personam non possiamo togliergli le castagne dal fuoco, ma abbiamo il compito di andare a vedere cosa c'è nella riforma della giustizia". Pierferdinando Casini rispondendo a una domanda dei giornalisti che gli chiedevano di commentare la battuta di Pier Luigi Bersani (dialogo fumoso sulla giustizia preferisco il sigaro toscano). "Quando parliamo di responsabilità dei magistrati o di separazione delle carriere - ha aggiunto il leader dell'Udc - tanti italiani sono d'accordo. Anche per questo se il Pd prende cappello e va sull'Aventino commette un errore politico".

La controreplica di Bersani - Il segretario del partito democratico non si fa a sua volta attendere e risponde a l leader dell'Udc: "Non facciamo nessun Aventino, noi siamo in parlamento, discutiamo lì. Casini ha la sua posizione che mi pare legata al voler segnalare una disponibilità purché Berlusconi non vari nuove leggi ad personam. Io inviterei Casini ad aspettare qualche settimana".

Leggi tutto
Prossimo articolo