Festa della Lombardia, Formigoni lancia un sondaggio online

I risultati parziali del sondaggio ideato dal governatore lombardo Roberto Formigoni (a destra)
1' di lettura

Meglio l’anniversario della battaglia di Legnano o quello della pace di Villafranca? O l’inaugurazione della Scala? Dopo il via libera del consiglio regionale, il governatore del Pdl chiede aiuto ai suoi concittadini: “Scegliere il giorno non è facile”

Guarda anche:
Boni: "La Lombardia ha bisogno di una sua festa"

Meglio festeggiare il 29 maggio, anniversario della battaglia di Legnano, o l’11 luglio, per ricordate l’armistizio di Villafranca? E perché no il 3 agosto, pensando a quel giorno del 1778 quando venne inaugurato il teatro La Scala? Dopo il via libera del consiglio regionale, il centrodestra lombardo si interroga sul giorno da dedicare alla Festa della Lombardia. Il governatore Roberto Formigoni ha avviato un sondaggio online informale (“e da privato cittadino”) per dare modo a tutti i lombardi di decidere quale sia il giorno migliore. 

Sul sito Formigoni.it si possono indicare più date, dal 22 marzo (giorno in cui nel 1848 si conclusero le 5 giornate di Milano) al 7 dicembre giorno di Sant'Ambrogio patrono della Lombardia, al 15 maggio (ingresso di Napoleone a Milano), al 29 maggio (battaglia di  Legnano), all'11 luglio (pace di Villafranca), al 3 agosto (inaugurazione teatro alla Scala), al 3 settembre (prima pubblicazione del Conciliatore). Chi parteciperà al sondaggio potrà comunque  segnalare altre date (nella sezione "commenta" del portale), scrivendone la motivazione.

"Questa iniziativa, che ha comunque un valore informale - spiega Formigoni - vuole rappresentare un'occasione di confronto e di riflessione comune, prima dell'avvio dei lavori della Commissione di esperti che sarà chiamata a decidere con giudizio critico la data ufficiale della Festa della Lombardia". "Utilizzo il termine confronto perché già dall'elenco di queste date, che ho voluto riportare nel sondaggio, è evidente come la scelta non sia facile e non possa essere frutto di uno sterile braccio di ferro tra partiti ma, al contrario, debba essere oggetto di una riflessione approfondita".

Nel corso della seduta di martedì 1 marzo, il Consiglio regionale ha deciso all'unanimità di dare seguito alle disposizioni  dello Statuto lombardo approvato nel 2008, istituendo una Commissione di esperti che avrà il compito di individuare la data storica maggiormente rappresentativa per la Lombardia. Il presidente del Consiglio regionale, il leghista Davide Boni, ha commentato con soddisfazione questa notizia a Sky.it: “La Lombardia aveva bisogno di una sua festa, non è un ripicca per la festa dell’Unità d’Italia”.

Intanto l’iniziativa di Formigoni fa già discutere. Il capogruppo della Lega alla Regione, Stefano Galli, l’ha definita “inopportuna”. Ma Paolo Valentini, capogruppo del Pdl (stesso partito di Formigoni), l’ha invece definita “una splendida iniziativa”. “E’sempre opportuno sentire il parere dei cittadini”, ha detto Valentini replicando al collega.

Leggi tutto