Federalismo, le Regioni insorgono: "Patti non rispettati"

Vasco Errani, presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome
1' di lettura

La rottura annunciata dal presidente della Conferenza Vasco Errani: “Dal momento che il governo non ha onorato l’accordo, l’intesa per noi non c’è”. Il ministro Calderoli: “Rispetteremo gli impegni”. Intanto via libera al federalismo municipale. VIDEO

Guarda anche:
Federalismo, via libera della Camera alla fiducia

Il nuovo stop al federalismo stavolta arriva dalle Regioni. "Al governo abbiamo detto che, dal momento che non ha onorato i contenuti dell'accordo siglato nel dicembre scorso, l'intesa sul federalismo regionale per noi non c'è ", ha riferito il presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Vasco Errani, al termine della conferenza Stato-Regioni.

"Il governo - ha aggiunto Errani - deve celermente far fronte agli impegni che si era assunto. La situazione è molto critica soprattutto in questo momento in cui siamo nel pieno delle decisioni che riguardano il federalismo. Noi non chiediamo altro che l'applicazione dell'accordo nella sua interezza". Tra i numerosi impegni che l'accordo di dicembre prevedeva, c'era un punto importante che riguardava il finanziamento del trasporto pubblico locale.

Pronta la replica di Roberto Calderoli (Lega), ministro della Semplificazione: "Il governo ha raggiunto un'intesa, con Regioni, Comuni e Province, sul decreto sul federalismo regionale e provinciale, ad una serie di condizioni che il governo intende rispettare completamente. Pertanto il problema sollevato dal governatore Errani non si pone".

Intanto arriva il via libera definitivo in consiglio dei ministri al decreto legislativo sul federalismo municipale. L'annuncio è stato dato dal ministro dell'Interno Roberto Maroni nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi. "Abbiamo dato il via libera al federalismo municipale e anche alla proroga", ha detto Maroni.

Guarda il video con tutte le novità del federalismo municipale:

Leggi tutto