Caso Ruby, Fini: la Giunta per il regolamento approfondisca

1' di lettura

Così il presidente della Camera avrebbe risposto ai rappresentanti della maggioranza che con una lettera dei capigruppo di Pdl, Lega e Responsabili hanno chiesto di sollevare un conflitto di attribuzione sulla vicenda che coinvolge il premier

Guarda anche:
Caso Ruby: vai allo speciale
Barbara Guerra al premier: "Una cimice nella sede di Fli?"
Berlusconi, da Veronica Lario a Noemi: tutte le foto

"Ritengo opportuno che la questione sia oggetto di approfondimento in sede di Giunta per il Regolamento". Così Gianfranco Fini, a quanto si apprende, avrebbe risposto, durante l'ufficio di presidenza della Camera, ai rappresentanti della maggioranza che con una lettera dei capigruppo di Pdl, Lega e Responsabili hanno chiesto di sollevare un conflitto di attribuzione sulla vicenda Ruby.

Il presidente della Camera, secondo quanto si è appreso avrebbe sottolineato che come di prassi in questi casi, per il merito della questione, la lettera con cui si chiede di sollevare il conflitto di attribuzione "sarà trasmessa al presidente della Giunta per le autorizzazioni" in modo da acquisirne "l'orientamento", in quanto organo competente nella materia. Fini avrebbe anche sottolineato che si riserva di acquisire le valutazioni del presidente della Giunta per le autorizzazioni anche sul "carattere ostensibile o meno dei documenti" allegati alle lettera.
Quanto al ruolo dell'aula della Camera, che viene indicato dai capigruppo di Pdl e Lega quale "sede ultima delle decisioni", Fini avrebbe fatto presente che la "consolidata prassi procedurale" sui conflitti di attribuzione prevede che quando si tratta di valutare se elevare oppure no un conflitto da parte della Camera nei confronti di un altro potere dello Stato, all'Ufficio di presidenza è riconosciuto" un ruolo di filtro". Ragione per cui la valutazione negativa da parte di questo, in passato, ha condotto alla mancata sottoposizione della questione all'Assemblea". Sul caso in esame, non riconducibile "in maniera immediata" ai precedenti in materia, Fini avrebbe sottolineato di ritenere opportuno "che la questione sia oggetto di approfondimento" dalla Giunta per il Regolamento in modo da poter acquisire tutti gli elementi utili per definire la procedura da seguire in riferimento alle prerogative dell'ufficio di presidenza e della assemblea.

Leggi tutto