Se il Colle ipotizza lo scioglimento delle Camere

1' di lettura

I principali quotidiani in edicola danno ampio spazio alla nota del Quirinale dopo l'incontro con Berlusconi. "Viaggiamo verso l'ignoto" è la conclusione de il Tempo. Intanto, dopo il caso Ruby le donne scendono in piazza in difesa della dignità femminile

Guarda anche:
Rubygate: vai allo speciale
Berlusconi e le donne: L'ALBUM FOTOGRAFICO
Raffaella, Sara e le altre. Dalla tv ad Arcore e viceversa

Napolitano insiste, basta tensioni o la legislatura è a rischio. Per la prima volta il Quirinale ha parlato in modo esplicito del rischio di elezioni anticipate. E i quotidiani italiani in edicola domenica 13 febbraio dedicano la loro apertura alla severa nota del Colle che invita a evitare gli scontri frontali e dice basta a strappi in Parlamento.

Nel giorno in cui in 200 città italiane le donne scenderanno in piazza per difendere la loro dignità, che accusano essere stata messa in discussione dopo lo scandalo già ribattezzato Rubygate, è lo spettro delle elezioni ad aleggiare sulla politica italiana.

"La paralisi avvicina il voto" titola il Corriere della Sera, che nell'articolo a firma di Marzio Breda spiega: "In sintesi: o scatta subito un disarmo bilanciato, tale da restituire civiltà al dibattito pubblico, oppure non resta che il ricorso al voto anticipato".
Il quotidiano la Repubblica, invece, dedica ampio spazio al retroscena dell'incontro tra Napolitano e Berlusconi e sottolinea come il premier abbia intenzione di "andare avanti, perché i numeri ci sono".
A questo proposito, inoltre, si sottolinea il successo della manifestazione di sabato del direttore de Il Foglio Giuliano Ferrara (GUARDA LE FOTO), che ha intrattenuto la platea del Teatro Dal Verme con la sua lettura della situazione politica e le sue ricette per
uscire dal momento "molto delicato" che sta attraversando la legislatura. Per il suo In mutande da vivi, arrivano in molti: il teatro, che contiene circa 1.500 posti era pieno, qualche decina di persone è rimasta fuori. In prima fila, tra gli altri, due 'star' del Pdl come Daniela Santanchè e Ignazio La Russa, oltre a Roberto Formigoni e Isabella Rauti, moglie di Gianni Alemanno.
Insomma, scrive domenica in prima pagina Libero, "Il popolo di Silvio è più incazzato che mai". "L'orgoglio e la rabbia" rilancia, invece, il Giornale, che aggiunge: "La maggioranza dei liberali ha fatto sentire la sua voce contro il golpe etico dei puritani".

E' il quotidiano il Tempo, però, in questa domenica di manifestazioni a tentare di fare il punto della situazione. "Napolitano non vuole rotture" scrive. Lo scenario che si presenta al Paese, sostiene il quotidiano, passa per tre punti: 1) il governo va avanti; 2) si forma un governo di transizione; 3) si va allo sfascio e si vota. In altre parole, "il gioco delle tre carte è bloccato" si legge su il Tempo. E aggiunge: "Viaggiamo verso l'ignoto".






Leggi tutto