Caso Ruby, pronta la nuova mossa del premier alla Camera

Silvio Berlusconi
1' di lettura

Gli avvocati di Berlusconi stanno pensando di sollevare il conflitto di attribuzione contro i pm che decideranno in queste ore come procedere contro di lui. Intanto si fa sempre più probabile la richiesta di rito immediato solo per il reato di concussione

Berlusconi e le donne: L'ALBUM FOTOGRAFICO

Scopri gli Sgommati
:
la satira politica che non guarda in faccia nessuno

Guarda anche:
Rubygate: vai allo speciale
Scontri e tensione ad Arcore: due arresti e diversi feriti
Notti di Arcore: si muove anche la procura di Napoli

L'Aula di Montecitorio potrebbe tornare presto ad occuparsi del caso Ruby. Una volta nota la decisione del gip sul giudizio immediato per Silvio Berlusconi, la Camera, su richiesta dei legali del presidente del Consiglio, potrebbe decidere di sollevare il conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato davanti alla Corte Costituzionale. E di nuovo l'emiciclo sarebbe chiamato a votare: necessaria la maggioranza assoluta ma, diversamente dalla settimana scorsa, quando si valutò la richiesta di perquisizione dell'ufficio del tesoriere di Berlusconi, stavolta lo scrutinio sarebbe segreto.

In ogni caso, dal fronte dei pm, è sempre più probabile la richiesta di rito immediato per Silvio Berlusconi solo per il reato di concussione, e non anche per quello di prostituzione minorile.
Sarebbe questo l'orientamento dei magistrati di Milano, che da un paio di mesi indagano sul caso Ruby, sulla chiamata del premier in Questura per rilasciare la giovane marocchina e sulle presunte feste private nelle residenze del premier.
Anche se formalmente i magistrati scioglieranno la riserva tra lunedì e martedì, sembra che la strada scelta possa essere questa: separare le imputazioni a carico del presidente del Consiglio e inoltrare al gip Cristina di Censo la richiesta di processare il capo del governo solo per la concussione.
Per l'altro reato contestato (prostituzione minorile), l'orientamento sarebbe quello di procedere con il deposito degli atti . In queste ore i magistrati stanno comunque ancora esaminando la giurisprudenza in vista della decisione finale.

Tutti i video sul caso Ruby:

Leggi tutto