Pisanu: "No a manifestazioni contro i magistrati"

1' di lettura

Il presidente della commissione Antimafia a SkyTG24 si dichiara contrario a una mobilitazione contro i pm che indagano sul caso Ruby. E sulle dimissioni di Fini chieste dal Pdl dice: "Non sono d'accordo". VIDEO

Scopri gli Sgommati, la satira politica che non guarda in faccia nessuno
Berlusconi e le donne: L'ALBUM FOTOGRAFICO
Il video messaggio del premier: "Punire quei pm"
Intervista a Ruby: "Mai fatto sesso con Berlusconi

"Non mi lascio trascinare dal fragore di queste polemiche e dalla loro sgradevolezza". Così Beppe Pisanu, parlamentare Pdl e presidente della commissione Antimafia, commenta a SkyTG24 il caso Ruby, che vede coinvolto il premier con l'accusa di prostituzione minorile e concussione.
Quanto alla possibile manifestazione che il Pdl indirà a febbraio, Pisanu dice di non "amare molto la piazza, penso che per un parlamentare il luogo più adatto per esprimere le sue opinioni sia il parlamento". In ogni caso -  aggiunge Pisani - "io una manifestazione contro la magistratura non la vedo e non la condividerei".
Il presidente della commissione Antimafia si dice poi scettico anche nei confronti di un rimpasto di governo: "Sarebbe meglio di niente, ma credo che ci sia bisogno di una operazione più ampia e di una ripresa di dialogo con l'opposizione di fronte a una situazione economica, sociale e, perché non dirlo, etica che è drammatica".
Anche perché "quando la casa brucia, tutti ci si deve dare da fare per spegnere l'incendio".
Infine, un commento all'affaire Montecarlo e alla dimissioni di Gianfranco Fini, chieste anche da Silvio Berlusconi: Secondo me non dovrebbe dimettersi. Oggi sono proprio le circostanze che gli impediscono di dare le dimissioni che sembrerebbero un cedimento".

Leggi tutto