La Malfa: "Il premier non può più apparire in pubblico"

Giorgio La Malfa
1' di lettura

L'esponente dei repubblicani a SkyTG24: "Ormai Berlusconi non si può più recare all'estero o a eventi pubblici. Metà delle persone che dovrebbe incontrare in quelle occasioni non gli vuole stringere la mano. Si deve dimettere". Il video

Berlusconi e le donne: L'ALBUM FOTOGRAFICO
In piazza contro Berlusconi: FOTO

Guarda anche:
La procura di Milano indaga su Berlusconi
I legali di Berlusconi: "Il premier non andrà dai pm"
Il tormento dei cattolici sul caso Ruby

(in fondo all'articolo tutti i video sul caso Ruby)

"Più della metà delle persone che dovrebbe incontrare non ha voglia di stringergli la mano. Berlusconi ormai non può più apparire in pubblico. Questo governo non esiste più". Ospite di SkyTG24 Giorgio La Malfa parla del cosiddetto Rubygate e dell'inchiesta che vede coinvolto il presidente del Consiglio. "Al di là della questione giuridica - spiega l'esponente repubblicano - c'è un problema politico. I costumi del premier sono incompatibili con un paese che sta attraversando una cosi grave crisi. Berlusconi ha ormai perso la dignità per parlare al paese con autorevolezza".

Sottolineando poi l'assenza del premier ai funerali di Luca Sanna, il giovane alpino caduto in Afghanistan, La Malfa ha osservato come ormai il premier, in seguito allo scandalo che lo vede coinvolto, non possa più partecipare a eventi in Italia o all'estero. La Malfa, entrato a far parte del Terzo Polo, vede in un nuovo governo l'unica via d'uscita a questa situazione.

Leggi tutto