Napoli (Fli): "L'aggressione di Fede? Ora capisco perché"

La deputata di Futuro e libertà Angela Napoli
1' di lettura

"Quando sollevai il tema della prostituzione il direttore del Tg4 mi attaccò. Ora si spiega tutto” dice la deputata, riferendosi al coinvolgimento del giornalista nell’indagine sul caso Ruby. E poi chiede che anche la Santanchè faccia chiarezza

Berlusconi e le donne: L'ALBUM FOTOGRAFICO

Guarda anche:

La procura di Milano indaga su Berlusconi
Il video messaggio del premier: "Mai pagato donne"
Intervista a Ruby: "Mai fatto sesso con Berlusconi"

"Come esponente del governo, ma anche come donna, Daniela Santanché dovrebbe chiarire di fronte all'opinione pubblica cosa ci facesse ad Arcore alle feste di Berlusconi".  E' quanto ha affermato la deputata Angela Napoli, di Futuro e libertà, durante un suo intervento a KlausCondicio, il programma di Klaus Davi su YouTube (in fondo all'articolo il video).
"Santanché - aggiunge - non ha mai smentito di avervi partecipato. Anzi, difende Berlusconi e quello che avrebbe fatto. Santanché chiarisca cosa ci faceva ad Arcore, anche nel suo stesso interesse. Magari potrebbe almeno dire che tutto quello che è emerso è falso".

Napoli ha anche sostenuto che "gli inquirenti devono accertare se c'é stata prostituzione anche in Rai. Vale a dire, nel caso di alcune show girl che hanno lavorato per il servizio pubblico come Barbara Guerra, Imma ed Eleonora De Vivo e Barbara Matera, alle quali è necessario chiarire se siano stati proposti programmi in Rai non attraverso canali professionali ma grazie a raccomandazione. E ancora di più, se programmi Rai siano stati merce di scambio".

Secondo Angela Napoli, inoltre, "le conduttrici dei programmi in cui hanno lavorato, secondo fonti di stampa, le soubrette coinvolte nel 'Ruby Gate', farebbero un bel gesto se rivelassero come le ragazze coinvolte nell'indagine della Procura di Milano siano arrivate ai loro programmi. Se per loro meriti o tramite segnalazioni. Credo che chiarire sia nel loro stesso interesse di brave e qualificate professioniste. Se fossi la moglie di uno dei nomi coinvolti come presunti reclutatori - ha detto ancora Angela Napoli - mi sentirei estremamente offesa, anche se questi sono fatti privati. Mi meraviglia che, a differenza di Veronica Lario, tacciano. Alcune di queste signore, inoltre, ricoprono incarichi pubblici".

Nell'intervista, infine, la deputata di Fli ha fatto riferimento al direttore del TG4 Emilio Fede.
"Quando sollevai il tema della prostituzione - ha detto Napoli - Fede mi attaccò violentemente, usando il suo telegiornale per aggredirmi. Alla luce dei fatti emersi capisco perché. Si capisce bene da chi derivassero tali attacchi e per quali finalità, avevo toccato un nervo scoperto".

Guarda il video di KlausCondicio:

Leggi tutto