Roma: trovato l'accordo, Alemanno forma la nuova giunta

1' di lettura

All'assessorato al Bilancio arriva Carmine Lamanda, ex dirigente della Banca d'Italia. L'assessore alla Cultura Croppi verrà sostituito dall'attuale delegato al centro storico Gasperini. Il sindaco: "Squadra rafforzata, riuscirà a servire megli la città"

Leggi anche:
Una nuova giunta per dimenticare gaffe e parentopoli

Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha firmato l'ordinanza che contiene i nomi dei 12 assessori che vanno a comporre la nuova giunta della Capitale. Dopo tre giorni di consultazioni, l'accordo è stato trovato in nottata, durante una riunione fiume col sindaco e dirigenti nazionali e locali del Pdl.

Come ci si attendeva, nella lista è arrivato un tecnico: al Bilancio, al posto di Maurizio Leo, siederà Carmine Lamanda, ex dirigente della Banca d'Italia. L'assessore alla Cultura Croppi verrà sostituito dall'attuale delegato al centro storico Gasperini.

Dalla società civile viene poi Gianluigi De Palo, presidente delle Acli romane. Promossi ad assessori i consiglieri Dino Gasperini, Marco Visconti e Antonello Aurigemma. Confermati invece Sveva Belviso (destinata ad ereditare la delega alla Scuola della uscente Laura Marsilio), Marco Corsini, Fabrizio Ghera, Davide Bordoni, Alfredo Antoniozzi, Mauro Cutrufo ed Enrico Cavallari.

"Questa giunta comprende due nuovi esterni molto qualificati, è una squadra rafforzata che riuscirà servire meglio la città" ha detto il primo cittadino.

Leggi tutto