Il futuro del paese? E' scritto nelle stelle

Immagine di Guillen Perez da Flickr
1' di lettura

Su Sky.it le previsioni astrologiche per tutta la classe politica italiana. Da problemi con Nettuno di Berlusconi fino agli ostacoli posti da Saturno a Gianfranco Fini, il 2011 sarà un anno difficile per maggioranza e opposizione

SCOPRI GLI OROSCOPI DI TUTTI I POLITICI

E dai tempi di Nabucodonosor che politici e regnanti amano circondarsi da astrologi e cartomanti per cercare di interpretare il futuro e farsi consigliare nelle scelte. Elisabetta I non si separava mai da John Dee, il suo astrologo di fiducia e, anche in tempi più recenti, si racconta che il presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan, prima di ogni importante decisione, chiedesse il consiglio degli astri. Che ci credano, oppure no, i politici italiani in cerca di consigli e previsioni per il 2011 possono provare per una volta ad abbandonare i sondaggi (che non sempre ci azzeccano) e provare con l'oroscopo che Sky.it ha dedicato loro.

Stando a quello che dicono gli astri, Silvio Berlusconi, nato sotto il segno della Bilancia, quest'anno, più che finiani e giudici, deve temere l'influsso di Plutone, il pianeta degli intrighi, che transiterà nel suo segno almeno fino a giugno. Secondo le stelle lo aspetta un anno in cui dovrà lottare  come non mai. Ma non andrà certo meglio a Gianfranco Fini, Capricorno, che, sempre secondo il parere degli astrologi, si trova addirittura a fronteggiare la contrarietà di Saturno. Una minaccia che rischia di appannare la sua immagine pubblica e portare anche un po' di sfortuna. Difficoltà anche per Italo Bocchino, nato sotto il segno del Cancro, che dovrà affrontare i cattivi influssi di Nettuno; anche qui, un serio rischio per la sua immagine pubblica. E anche per la Vergine Umberto Bossi si apre un anno di transizione, con le stelle che gli impediranno di mettere bene a fuoco i suoi obiettivi.

Ma se il 2011 non sarà un anno brillante per il centrodestra, leggendo i misteriosi legami tra gli astri, non pare però andare meglio a sinistra. Pier Luigi Bersani e Antonio Di Pietro, nati sotto lo stesso segno del premier (la Bilancia) ne condividono l'infausto destino: da gennaio a giugno saranno mesi di tensioni e difficoltà. E anche Massimo D'Alema, uno dei pochi Arieti nel nostro panorama politico, si troverà a effettuare scelte molto impopolari. Tensioni, difficoltà e scelte difficili... Si sta forse parlando di primarie e campagne elettorale? Solo le stelle lo sanno.

Un annus horribilis per la nostra classe politica? Non sempre. Le stelle, nel loro insindacabile giudizio, sembrano sorridere a qualche protagonista della vita pubblica. Nichi Vendola, anch'egli nato sotto il segno della Vergine, gode dei benefici influssi astrali. Dal governatore della Puglia bisognerà aspettarsi scelte insolite, ma sempre in grado di stupire l'elettorato. E anche Matteo Renzi, benché dello stesso segno di Gianfranco Fini, viene salvato da Mercurio in Acquario che fanno innalzare le sue azioni per l'anno che verrà. Per quanto riguarda invece il primo appuntamento elettorale dell'anno, la scelta del sindaco di Milano, gli astri sembrano  voler dare una chiara indicazione. Letizia Moratti si troverà Giove, il pianeta della fortuna, in transito nel proprio segno, mentre Giuliano Pisapia, il suo sfidante di centrosinistra, dovrà aspettare fino a giugno, ben dopo il responso delle urne, per poter sperare in un po' di fortuna dagli astri.

Leggi tutto