Napolitano: "Allentare le tensioni del Paese"

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano
1' di lettura

In visita a Vienna il presidente della Repubblica si confida con alcuni giornalisti. Sul voto di fiducia dice: "Sono atteso come comune spettatore televisivo". E poi aggiunge: "Ho preoccupazioni permanenti ma non me ne lascio schiacciare"

Leggi anche:
Voto di fiducia: tutti i possibili scenari
Fini: "Futuro e Libertà voterà la sfiducia"
Berlusconi: "Tra i finiani ci saranno ripensamenti"

Conversando con i giornalisti poco prima di lasciare Vienna dove ha incontrato il presidente federale Heinz Fischer, il capo dello Stato ha puntualizzato che "da quando, circa quattro anni e mezzo fa, fui eletto presidente ho sempre constatato un clima di tensione". Per Napolitano, dunque questa "non è una novità di questo momento", anche se "adesso ha raggiunto una punta particolare".

"Sono atteso come comune spettatore televisivo domani e dopodomani", ha detto ancora il capo dello Stato rispondendo alla domanda dei cronisti sulla settimana difficile che si apre domani sul versante politico. "Vedremo quale conseguenze ci saranno", ha aggiunto Napolitano sottolineando che "ogni tanto mi si chiede se sono preoccupato: ho preoccupazioni permanenti ma non me ne lascio schiacciare". Di qui il presidente della Repubblica lancia anche un segnale di ottimismo: "Adesso non c'è il sole in Italia ma delle volte sì."

Il voto di fiducia in diretta su SkyTG24 - A partire dalla mattina del 13 dicembre fino alla notte del 14 SkyTG24 dedica una maratona di 48 ore al passaggio parlamentare più delicato e storicamente significativo dell'esperienza di governo di Silvio Berlusconi; diretta fiume dall'interno delle aule di Camera e Senato per documentare gli interventi del presidente del Consiglio, il dibattito parlamentare, le dichiarazioni di voto e raccogliere a caldo umori e reazioni dei parlamentari.


Guarda tutte le notizie sulla crisi della maggioranza:

Leggi tutto