Facebook, anche i politici diventano cartoni animati

L'immagine del profilo del sindaco di Firenze, Matteo Renzi
1' di lettura

Dario Franceschini ha scelto Daffy Duck, Di Pietro diventa Robin Hood. Anche Berlusconi viene tirato in ballo. Così la politica italiana, tra consensi e critiche, partecipa al gioco in difesa dell'infanzia che impazza sul social network. LE IMMAGINI

I POLITICI DIVENTANO CARTOON: LE IMMAGINI

di Alberto Giuffrè


Se le immagini dei profili su Facebook rispecchiassero seriamente la politica italiana oggi potremmo parlare di una possibile alleanza tra Daffy Duck e Robin Hood. Sono questi infatti i personaggi scelti da Dario Franceschini del Partito Democratico e Antonio Di Pietro per partecipare all'ultima iniziativa che impazza sul social network. Cambiare la propria foto e sostituirla con un'immagine di un cartone animato che ricordi la propria infanzia. Lo scopo è nobile: ricordare che il prossimo 20 novembre sarà il quindicesimo anniversario della ratifica della Carta dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza.

Il leader Idv ha scritto anche una nota per spiegare il suo gesto: "Ho scelto Robin Hood, non perché sia davvero il mio personaggio preferito e nemmeno perché mi voglio far vedere come un Robin Hood, ma solo per ricordare a tutti che in questo paese da molto tempo persone potenti fanno il contrario di quello che faceva Robin Hood: rubano ai poveri e ai deboli, rubano anche ai bambini e agli adolescenti, per dare ai ricchi e ai forti", spiega l'ex magistrato che conclude così il ragionamento: "Per questo il miglior augurio che oggi mi sento di fare ai bambini e ai ragazzi del nostro paese è di poter vivere domani in un'Italia molto diversa da quella di oggi". Entusiasti i commenti degli utenti, anche se c'è qualcuno che non apprezza la trovata: "Che delusione tonì :( pure tu ste stronzate", scrive Carmine T.

A Matteo Renzi, sindaco di Firenze e leader dei cosiddetti "rottamatori" del Partito Democratico, piace vincere facile. E per raccogliere una valanga di consensi ha scelto come immagine del profilo "Holly e Benji", il cartone animato sportivo più amato di sempre. Non ha resistito neanche la collega di partito Mercedes Bresso che ha partecipato al gioco scegliendo Asterix.

L'iniziativa sembra raccogliere pochi consensi nel centrodestra. L'esponente che si avvicina di più al gioco è - forse involantariamente - Ignazio La Russa. Le sue pagine su Facebook sono illustrate infatti da una sua caricatura accanto al simbolo del partito.
Ma il gioco è anche un invito a nozze per gli amanti della satira. Così, a tempo di record è spuntata una pagina su Facebook che annuncia: "Sivlio Berlusconi ha cambiato la propria immagine del profilo". Segue un disegno inequivocabile preso in prestito dall'universo Disney: "Un componente della banda bassotti".

Leggi tutto