Maroni: "La mafia al nord è una realtà evidente"

Il ministro dell'Interno Roberto Maroni
1' di lettura

Il ministro dell'Interno risponde a chi usa la relazione della Dia in contrapposizione con il Viminale: "Quel testo lo firmato io". Vendola: "La Lombardia è la regione più mafiosa di Italia". Formigoni: "Si vergogni"

Leggi anche:
Arrestato Antonio Iovine, il capo storico dei Casalesi
Scontro Saviano Maroni per Vieni via con me

"L'infiltrazione della criminalità organizzata nelle regioni del nord è una realtà purtroppo evidente. Lo penso e l'ho sempre sostenuto". Lo afferma il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, in sala stampa a Palazzo Chigi.

Maroni non cita Saviano ma pensa che sia "comico e un errore in buona fede" citare la relazione della Dia per metterla "in contrapposizione con le tesi del ministro dell'Interno". "La relazione della Dia - dice Maroni - l'ho firmata io e l'ho inviata al Parlamento il 9 novembre. La Dia ha una direzione interforze all'interno del Viminale. Come faccio tutti gli anni, ho firmato la relazione della Dia".

La criminalità al Nord diventa anche l'oggetto di uno scontro tra il governatore della Puglia, Nichi Vendola, e quello lombardo, Roberto Formigoni. "In Italia non si è mai voluto affrontare davvero il tema della criminalità organizzata. Perché è un tema complesso, che viene da lontano e che ha a che fare con la stessa storia del nostro Paese. E' un sistema di potere radicato dentro lo Stato, dentro allo stesso patto che tiene insieme i cittadini, e oggi ha dimensioni globali. Non dimentichiamoci che la regione più mafiosa d'Italia non è la Sicilia, ma la Lombardia" ha detto Vendola. Parole che hanno fatto infuriare il presidente lombardo.
"Vendola deve vergognarsi e dovrebbe ritirare questo insulto - ha detto Formigoni - la Lombardia è la regione più attaccata dalla mafia, dalla 'ndrangheta, dalla camorra e dalla Sacra corona unita". "Siamo la regione più ricca d'Italia, sappiamo bene che la criminalità preferisce dirigersi qui - ha aggiunto - però siamo tra i primissimi ad essere ricorsi ai ripari".




Leggi tutto