Bocchino: "Sì a un governo con l'opposizione"

1' di lettura

In un'intervista alla Stampa il capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia parla della possibilità di un esecutivo di responsabilità nazionale con "una mentalità aperta al centrosinistra" che dovrebbe avere "un ruolo propositivo"

Guarda anche:
Beautiful Lab: la relazione Fini-Berlusconi in 4 minuti
Fini, Berlusconi e il Pdl. LE FOTO
Berlusconi e la maledizione dei presidenti della Camera

"Una nuova maggioranza. Penso non solo a Fini e all'Udc, che culturalmente e politicamente è una costola del centrodestra italiano. Ma dobbiamo guardare senza pregiudizi e con una mentalità aperta all'opposizione, che va coinvolta sì in un governo di responsabilità nazionale". Italo Bocchino, capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia, rompe il tabù in un'intervista alla Stampa (guarda la rassegna stampa nel video in alto).

Per Bocchino anche se "non è decisivo in questa fase definire i ruoli", "l'opposizione deve avere un ruolo propositivo e di  coprotagonista". In questa fase, Berlusconi "di diritto dovrebbe  essere il presidente del Consiglio, ma per storia personale è il meno adatto a ricoprire il ruolo di presidente del governo di responsabilità nazionale".

Nel giorno in cui i ministri finiani rassegnano le dimissioni dal Governo il capogruppo di Fli commenta anche la proposta del premier di andare a votare solo per la Camera: "E' una previsione che non ha alcun senso - spiega  - Berlusconi lo propone solo per tranquillizzare i senatori".

Tutti i video sulla crisi interna alla maggioranza

Leggi tutto