Vicenza, metti un sigaro in Prefettura

1' di lettura

Mentre Silvio Berlusconi spiega i piani del Governo per aiutare il Veneto alluvionato, il ministro Umberto Bossi fuma (nonostante la legge lo vieti). E il presidente della regione Piemonte Roberto Cota gli regge il posacenere

Berlusconi e Bossi in Veneto: le foto
Vicenza allagata: le foto dell'esercito Usa
Da l'Aquila a Verona la protesta passa per il bunga bunga


La legge 3 del 16 gennaio 2003 è tra quelle che ha creato più malumori tra gli italiani. Ha infatti sancito in via definitiva il divieto di fumare nei luoghi pubblici. Ormai, a quasi otto anni di distanza, anche i fumatori più incalliti hanno accettato la norma. Non tutti, però.

Come mostra l'immagine in alto, ripresa dal quotidiano la Stampa, nel corso della riunione del 9 novembre alla Prefettura di Vicenza per fare il punto sui danni e gli interventi dopo l'alluvione che ha colpito il Veneto, il ministro per le Riforme e leader della Lega Umberto Bossi ascolta il presidente del Consiglio mentre fuma serenamente il suo sigaro. Al suo fianco il presidente della regione Piemonte Roberto Cota che regge al Senatur il portacenere.

Leggi tutto