Buttiglione: "Pronti a governo di transizione"

Rocco Buttiglione
1' di lettura

"Se Silvio Berlusconi si dimette e se si fa un appello a tutte le forze politiche responsabili per tirar fuori il Paese dalla crisi, noi non ci sottrarremo al dialogo" dice il presidente dell'Udc a SkyTG24. E tra le priorità indica il tema del lavoro

"Se Silvio Berlusconi si dimette e se si fa un appello a tutte le forze politiche responsabili per tirar fuori il Paese dalla crisi, noi non ci sottrarremo al dialogo". Così il presidente dell'Udc Rocco Buttiglione, in un'intervista a SkyTG24, parla di un governo alternativo a quello in carica per finire la legislatura.

"Siamo contenti che inizi una vera discussione nella maggioranza, Fini ha toccato molti dei veri problemi del Paese e aspettiamo quale sarà l'esito di questa discussione - dice Buttiglione a proposito del discorso del presidente della Camera a Bastia Umbra - Fini ha detto cose che noi diciamo da due anni. La maggioranza che deve risolvere i suoi problemi e poi fare una proposta ad altre forze politiche".

"Ma non basta che si dimetta Berlusconi - aggiunge - bisogna poi trovare un accordo sulle cose da fare. Abbiamo bisogno di affrontare urgentemente i bisogni del Paese".
In caso di governo di transizione, poi, Buttiglione ha chiarito che non potrebbe limitarsi alla riforma della legge elettorale: "Sarebbe meglio non fare solo una legge elettorale visto che ci sono tante famiglie italiane in gravissime difficolta'", ha sottolineato, "il tema lavoro deve avere il primo posto nel futuro governo. La riforma elettorale è importantissima ma lavoro e' più urgente".

Leggi tutto