Bersani: “Bene Fini, ma ora sia coerente e stacchi la spina”

1' di lettura

Il segretario del Pd commenta positivamente le dichiarazioni del presidente della Camera, che ha parlato di un’Italia in emergenza e in imbarazzo per il caso Ruby. E fa appello a Fli e Lega “per aprire una fase diversa”

Berlusconi e le donne: tutte le foto

Leggi anche:

Berlusconi parla di Ruby ma non fa mai il suo nome
Bunga bunga o Unga bunga? Storia di un tormentone
Quando lo scandalo diventa internazionale

“Governo tecnico? Intanto bisogna arrivarci... Io oggi ho ascoltato Fini, parole giuste ma adesso servono fatti". Pier Luigi Bersani 'chiama' Fli e Lega e, intervistato dal Tg3, il segretario del Pd avverte che "se digeriamo anche questa (lo scandalo Ruby, ndr) non so cosa possa pensare il mondo di noi". E continua: "Se vengono i fatti, e cioè questo governo dichiara la sua crisi e Berlusconi si dimette, noi siamo pronti a un breve governo di transizione per fare la legge elettorale, affrontare una o due questioni di emergenza di questo Paese e poi andare al voto sulla base di nuovi progetti da presentare agli italiani, perché così non si può andare avanti".

Per Bersani “un governo di transizione, dovrebbe segnare una discontinuità. Non possiamo andare per strade vecchie ma segnarne una nuova. Naturalmente, con la disponibilità di tutta l'opposizione e di quelle forze che oggi sono nella maggioranza e sono disposte a un tragitto di transizione, alla fine del quale ognuno può riprendere naturalmente la sua libertà". L'obiettivo è ricordare che "c'è un Paese al quale dobbiamo guardare" mentre, attacca il segretario Pd, "stiamo perdendo mesi e mesi sui problemi di Berlusconi e non si riesce a parlare di lavoro, di fisco, di redditi. Siamo gli unici nel mondo in questa situazione. Qui ci vuole senso di responsabilità da parte di tutti quelli che pensano di averla.

Poi, Bersani lancia un appello a Fini dopo aver ascoltato le dichiarazioni del presidente della Camera, che ha parlato di un Paese in emergenza e in imbarazzo per il caso Ruby. "Io mi aspetto che Fini dia coerenza alle parole che ha pronunciato e che possa quindi staccare la spina per aprire una fase diversa”. Ma non si rivolge solo a Futuro e Libertà “Voglio dire alla Lega, che ha predicato moralità contro le cricche, che ha predicato su temi economici, fiscali e così via, cosa ha dire di fronte a quello che sta accadendo? E' possibile giustificare quello che sta accadendo?". Proprio sul caso Ruby è intervenuto il leader della Lega Umberto Bossi: "No, non so niente. Mi pare che non ci sia niente di penale” ha detto sulla telefonata fatta personalmente dal premier in Questura per il caso Ruby. “Però è chiaro che Berlusconi poteva farla fare a un altro. Chiamava me, chiamava Maroni. E' meglio non farla quella scelta lì. Berlusconi forse poteva essere un po' più furbo".

Leggi tutto