Casini apre a Vendola: "Lo stimo e lo rispetto"

1' di lettura

Così il leader Udc intervistato a SkyTG24. Duro attacco a Grillo e Di Pietro: "Quel populismo che essi rappresentano è alternativo all'idea di un qualsiasi governo serio". IL VIDEO

Leggi anche:
L'Udc cambia nome e chiede aiuto al web

"Io faccio una distinzione tra Vendola e Di Pietro, detto con molta franchezza". Così risponde il leader centrista, Pier Ferdinando Casini, intervistato da SkyTG24 in merito a possibili alleanze.
"Vendola - spiega Casini - è una personalità politica molto distante da me, che io rispetto, stimo e con cui ho un rapporto corretto. Vedo in Vendola pregi e difetti anche se è molto distante dalla mia storia politica e difficilmente compatibile con la mia idea di governo del Paese".
"Di Pietro - prosegue il leader dell'Udc - è un'altra cosa. Di Pietro e Grillo sono coloro che giornalmente legittimano Berlusconi. Il discorso di Di Pietro in parlamento è il più grande aiuto politico che si può dare a Berlusconi. Per cui quel populismo che essi rappresentano è alternativo all'idea di un qualsiasi governo serio".
L'ex presidente della Camera si è poi espresso anche sulla possibile riforma della legge elettorale: "Se qualcuno avanzerà una proposta referendaria io certamente voterò a favore per l'abolizione del premio di maggioranza", ha detto Casini spiegando che "il premio di maggioranza oggi crea il paradosso che chi ha il 35% può avere il 55% dei seggi. Questa è una cosa abnorme e non stabilizza la politica".

Leggi tutto