Minacce di morte al ministro Alfano

Il ministro della Giustizia Angelino Alfano
1' di lettura

Due lettere minatorie sono state inviate al Guardasigilli. Le intimidazioni riguarderebbero in particolare l'inasprimento del regime di carcere duro per i mafiosi previsto dal 41 bis

Due lettere di contenuto minatorio, indirizzate al ministro della Giustizia Angelino Alfano, sono state recapitate la scorsa settimana al dicastero di via Arenula, a Roma.
Le minacce, gravi e pesanti, riguarderebbero in particolare l'inasprimento del regime di carcere duro (previsto dall'articolo 41 bis) per i mafiosi.

Una delle missive, in particolare, sarebbe più approfondita nei contenuti: in essa, stando a quanto si è appreso, il mittente, probabilmente un detenuto o ex detenuto, fa riferimento a una dichiarazione del Guardasigilli, pronunciata durante un convegno, secondo la quale i mafiosi "moriranno poveri in carcere".

Leggi tutto