Palamara: "Attacchi a magistratura sovvertono equilibri"

Luca Palamara
1' di lettura

A SkyTG24 il presidente dell'Anm risponde a Silvio Berlusconi che invoca una commissione d'inchiesta sui giudici. "Non vorrei che si dimenticasse il ruolo fondamentale che la funzione giudiziaria ha in uno stato democratico."

Fini, Berlusconi e il Pdl. LE FOTO
Le coppie scoppiate della politica: LE FOTO

Luca Palamara, presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati, risponde a Silvio Berlusconi che, nel corso della serata conclusiva della festa del Pdl a Milano, ha invocato una commissione d'inchiesta sui giudici "che indaghi su cosa è accaduto in questi anni", su quel "potere dentro la magistratura che ci tiene sotto scopa". “Mettere in maniera così violenta" - spiega Palamara - "in discussione una funzione dello Stato rischia veramente di sovvertire quelli che sono gli equilibri”. “Ogni inchiesta della magistratura – ha aggiunto - viene strumentalizzata, si attribuisce un colore ad ogni inchiesta: non vorrei che si dimenticasse il ruolo fondamentale che la funzione giudiziaria ha in uno stato democratico. Le invettive e gli insulti vengono fatti perché si vuole una magistratura docile che non disturbi il manovratore”.

Idv e Pd
- Dure critiche arrivano anche dall'opposizione, con Antonio Di Pietro che vuole presentara una denuncia alla magistratura contro "le affermazioni gravissime" fatte da Berlusconi, perché‚ "accusa ingiustamente e falsamente sia i magistrati del Pool di Milano che l'allora capo dello Stato di aver commesso dei reati, contrariamente al vero". Dario Franceschini invece ironizza sull'ossessione di Berlusconi per la giustizia."Pensa solo a quello - dice il capogruppo Pd alla Camera - e non riesce ad affrontare i problemi degli italiani e neppure a nominare il ministro dello sviluppo ma gli conviene farlo prima del voto di sfiducia chiesto da noi per martedì".

Futuro e Libertà - Ma sulla possibilità di una commissione d'inchiesta arriva intanto lo stop dei finiani. "L'Italia - dice il capogruppo Fli alla Camera Italo Bocchino  - non ha bisogno di vedere il Parlamento impegnato in una Commissione d'inchiesta contro la magistratura, che per Fli è baluardo di legalità e sicurezza. Se Berlusconi ha storture da denunciare le metta nero su bianco e le invii al Csm, la nostra disponibilità parlamentare su questo argomento non c'è, non facendo parte del programma di governo e non avendone discusso in maggioranza".

Leggi tutto