Letta: "Momento delicato, il Pd non può lacerarsi ora"

Enrico Letta
1' di lettura

Dopo le polemiche per il documento di Veltroni è in corso a Roma la direzione del partito. Il vicesegretario a SkyTG24: "Con il governo in queste condizioni non possiamo dividerci, mettiamo fine a questa stagione". Bersani: "Berlusconi è in crisi". VIDEO

Pd, la pazienza è finita: lo sberleffo del web (FOTO)

Nel giorno della direzione del Partito Democratico, e dopo le polemiche per il documento di Walter Veltroni , il vicesegretario Enrico Letta avverte i compagni di partito: “Non possiamo lacerarci in questo momento”. “Mi auguro che la direzione – dice Letta a SkyTG24 – faccia fare un passo avanti alla discussione e non un passo indietro. C’è stata molta incomprensione, molti malintesi. Non possiamo permetterci in un momento come questo, con il governo in queste condizioni, che il maggior partito di opposizione si laceri e quindi venga meno la capacità di costruire un’alternativa”.

Governo che “traballa”, secondo Letta, ma che ieri in occasione del voto sul via libera all’uso delle intercettazioni nei confronti di Nicola Cosentino ha saputo tenere . “Si vede che c’è gente che fa di tutto pur di continuare con questa legislatura – continua Letta - Nonostante tutto, Berlusconi vuole continuare ancora questa stagione, ma è un accanimento terapeutico sul governo e sulla maggioranza. Questo è un governo che non governa più”. Intanto nuovi attacchi sul presidente della Camera Gianfranco Fini piovono da Libero e Il Giornale, quest'ultimo quotidiano della famiglia Berlusconi, contribuendo a rompere ancora di più i rapporti tra il premier e il leader di Futuro e Libertà .

Sul futuro del Pd Letta però si dice ottimista: “Ho visto atteggiamenti positivi. Credo sia fondamentale che dalla direzione di oggi venga eliminato qualsiasi malinteso sul sostegno che tutto il Pd dà al segretario”.

"Al mio partito dico gambe in spalla, adesso si parla di italia", ha detto invece Bersani nel corso di un convegno prima della direzione del Pd: "Siamo al secondo tempo del berlusconismo - ha aggiunto - Berlusconi non è più in condizioni di tirare la palla avanti e di offrire un'orizzonte a questo Paese".

Bersani alla direzione del Pd: Berlusconi è in crisi

Leggi tutto