"Qualche eletta si è prostituita": bufera su Angela Napoli

La deputata Angela Napoli, di Futuro e Libertà
1' di lettura

Nuovo capitolo nello scontro tra berlusconiani e finiani. La deputata di Futuro e Libertà confessa: "Non escludo che senatrici o deputate siano state elette dopo essersi prostituite". Fini si dissocia: "Parole gravi". Le donne del Pdl insorgono. IL VIDEO

Fini, Berlusconi e il Pdl. LE FOTO
Pdl, c’eravamo tanto amati. IL VIDEO
Gianfranco Fini alla festa di Mirabello: TUTTI I VIDEO

Una nuova polemica rischia di incrinare più di quanto non lo siano i rapporti tra finiani e berlusconiani. A creare nuovo caos sono state le parole della deputata di Futuro e Libertà Angela Napoli che, intervistata da Klaus Davi, ha detto: "No, no. Non escludo che senatrici o deputate siano state elette dopo essersi prostituite". 

"Purtroppo - ha aggiunto la Napoli, componente della commissione parlamentare antimafia- può essere vero e questo porta alla necessità di cambiare l'attuale legge elettorale. E' chiaro che, essendo nominati, se non si punta sulla scelta meritocratica, la donna spesso è costretta, per avere una determinata posizione in lista, anche a prostituirsi o comunque ad assecondare quelle che sono le volontà del padrone di turno".

Il presidente della Camera Gianfranco Fini, leader di Fli, si è subito dissociato:"Ledere la dignità delle deputate con accuse generalizzate quanto teoriche e, quindi, indimostrabili, non può essere consentito né per il rispetto che si deve al Parlamento né per la considerazione che si deve avere per tante donne che, al pari dei colleghi di genere maschile, fanno politica con passione e disinteresse. Mi auguro che l'onorevole Angela Napoli, proprio perché a pieno titolo rappresenta da anni questo di genere di impegno politico, ammetta la gravità delle sue parole e se ne scusi". 

Ma, nonostante la presa di distanza di Fini, la dura reazione dalle donne del Pdl non si è fatta attendere, con Beatrice Lorenzin che contrattacca:  "Da parte dell'on. Angela Napoli è arrivato un attacco squallido e infamante che nulla ha a che fare con la politica ma tutto con l'astioso e rancoroso modus operandi che hanno messo in scena i finiani negli ultimi mesi. Attaccare le donne, facendo leva su un facile pregiudizio maschilista e gossipparo, è la strada scelta da queste sedicenti paladine della causa femminile che hanno trovato l'ultimo ricovero in Fli e che nei fatti si sono dimostrate, per comportamenti politici, totalmente estranee alla promozione e alla tutela della causa femminile, fuori e dentro il partito". 

C'è chi è decisa ad adire le vie legali come Melania Rizzoli, deputata Pdl, che annuncia: "E' mia intenzione incaricare l'avvocato Giulia Bongiorno per querelare la collega deputata Angela Napoli per la sua dichiarazione diffamatoria che non riportando nomi è lesiva indistintamente di tutte le deputate e senatrici”.

"Trovo vergognosa - interviene anche Alessandra Mussolini -  la dichiarazione dell'on. Angela Napoli che dice "non escludo che senatrici e deputate siano state elette dopo essersi prostituite". Queste parole offendono le deputate di tutte i gruppi parlamentari e chiedo la convocazione immediata dell'ufficio di presidenza della Camera  dei deputati per prendere i provvedimenti del caso".

Ascolte le parole del deputato di Fli Angela Napoli:

Leggi tutto