Generazione Italia: "Pronti squadristi contro Fini"

Il sito di Generazione Italia
1' di lettura

L'associazione vicina al presidente della Camera denuncia il tentativo da parte della Brambilla di organizzare pullman di contestatori da mandare alla festa di Mirabello. E intanto Granata sul processo breve: "Rischia di essere un'amnistia mascherata"

Fini, Berlusconi e il Pdl. LE FOTO
Pdl, c’eravamo tanto amati. IL VIDEO

Torna alta la tensione tra finiani e Pdl, alla vigilia del comizio che il presidente della Camera dovrebbe tenere alla Festa di Mirabello. Sul sito di Generazione Italia, infatti, si denuncia che Michela Vittoria Brambilla, ministro del Turismo, starebbe organizzando dei gruppi di contestatori da mandare nella cittadine romagnola per sabotare il discorso di Fini. "Se mai servisse una conferma della deriva sinistrorsa/comunistoide del Pdl - scrive il sito dell'assocazione - ecco a voi (e a noi) l’ennesima conferma" e prosegue citando un anonimo "amico napoletano" a cui sarebbe stata fatta la richiesta di riempire un pullman di contestatori da mandare contro Fini. Secondo il sito "il Ministro del Turismo, invece di organizzare pullman di turisti stranieri alla volta della Provincia di Ferrara, nella magnifica Terra degli Estensi, perde tempo a organizzare pullman di squadristi della Libertà  per contestare la terza carica dello Stato."


Intanto Fabio Granata torna a criticare il processo breve, spina nel fianco del Pdl: ""Sul processo breve non accetteremo mai una norma retroattiva che sarebbe un'amnistia mascherata che cancellerebbe migliaia e migliaia di procedimenti in corso. Il testo uscito dal Senato aveva suscitato fortissime perplessità nel Presidente Fini e in tutti noi e siamo fermi su queste posizioni". Lo dice ai microfoni di CNRmedia il deputato di Futuro e libertà Fabio Granata. "E' un tema questo - continua-  molto delicato su cui vogliamo discutere e abbiamo il diritto di discutere. Abbiamo il diritto e il dovere di portare avanti le nostre idee. Lo abbiamo fatto con la creazione dei gruppi parlamentari e con Generazione Italia. Agosto ha segnato delle divisioni molto nette. Se tutto questo si trasformerà in un partito dipende dalla nostra volontà, certamente, ma anche da come si evolverà la situazione politica" conclude Granata.

Leggi tutto