Partiti in festa, in attesa di un autunno di fuoco

Il segretario del Pd Bersani alla festa del partito a Torino
1' di lettura

Cominciata il 28 agosto quella del Pd, prendono il via, da destra a sinistra, le feste di partito: tra appuntamenti consolidati e nuove iniziative

Partito che vai, festa che trovi. Da destra a sinistra comincia infatti la stagione delle feste della politica. I primi a partire, i democratici a Torino, dove il 28 agosto ha preso il via la festa nazionale del Pd, che si chiuderà il 12 settembre e che è stata segnata dalle polemiche per il mancato invito al governatore Cota, vista la diatriba sulla regolarità delle elezioni regionali in Piemonte.

Dal 2 a 5 settembre, in concomitanza, nel capoluogo piemontese si terrà anche la festa nazionale della Lega: nuove baldorie in vista dunque per Bossi, che non si è fatto mancare nulla in questa estate 2010, partecipando a svariate feste locali del partito. 

Il Pdl invece, che a onor del vero al momento non sembra avere molto da festeggiare, si riunirà niente di meno che al Castello Sforzesco, dal 23 settembre al 3 ottobre, ed è la prima volta che il castello di Milano apre le sue porte a una festa di partito.

Ben 24 giorni di festa per la federazione delle Sinistre che si dà appuntamento dal 2 al 26 settembre a Roma davanti al cimitero monumentale di piazzale del Verano: una location un po' lugubre per la prima festa che vede insieme Rifondazione Comunista, Comunisti italiani e Verdi.

Anche la formazione Futuro e libertà, sebbene non sappia ancora se diventerà un partito, ha già la sua festa: a Mirabello dal 31 agosto al 5 settembre, e proprio qui le sorti del movimento finiano potrebbero diventare più chiare e il presidente della Camera potrebbe comunicare le sue intenzioni.

Non si smentisce l'Udc, che ritorna a Chanciano Terme, dal 10 al 12 settembre, mentre l’Api di Rutelli sceglie Labro, in provincia di Rieti, dal 2 al 5 settembre.
Anche l'Italia dei Valori resta fedele alla sua sede storica: Vasto, in provincia di Chieti, che aveva temuto di essere scalzata da Rimini e che invece ospiterà, come sempre, la festa nazionale del partito, quest'anno dal 16 al 19 settembre. Il consigliere regionale dell'Idv, Paolo Palomba, ha definito addirittura un "piccolo miracolo", l’essere riusciti a conservare l’appuntamento nella cittadina abruzzese.

Non rinuncia alla sua festa infine neanche La Destra di Francesco Storace che si riunisce a Poggio Bruggianese, in  provincia di Pistoia, dal 3 al 5 settembre.

Tra incontri e dibatti, ma anche musica, spettacoli e specialità regionali, si spera intanto che festeggiare faccia bene ai nostri politici, visto che ad attenderli, c’è un autunno caldo più che mai.

Leggi tutto