Maroni: "C'è un piano per far fuori Berlusconi"

1' di lettura

Il ministro dell'Interno dal Meeting di Comunione e Liberazione interviene sul vertice tra Berlusconi e Bossi: "Mi aspetto che venga presa una decisione chiara". E sull'attacco di Famiglia Cristiana: "Ne ho subiti di peggiori". IL VIDEO

Fini, Berlusconi e il Pdl. LE FOTO
Pdl, c’eravamo tanto amati. IL VIDEO

"Credo ci sia un'operazione per fare fuori Berlusconi e dobbiamo capire come muoverci" ha detto a margine del meeting di Rimini di Comunione e Liberazione il ministro dell'Interno, Roberto Maroni. Su quanto verrà deciso al vertice tra Berlusconi e Bossi e sul futuro della maggioranza il ministro ha aggiunto di non sapere "se sia possibile una ricomposizione", ma in ogni caso "la Lega ha espresso una posizione chiara: se non c'è una maggioranza certificata si va alle urne. "Anche sull'Udc, ha detto Maroni, "la Lega è stata chiara".

Le critiche di Famiglia Cristiana a Berlusconi? "Ci sono abituato, - risponde Maroni - ho letto cose ben peggiori da Famiglia Cristiana che un anno e mezzo fa mi ha definito peggio di Hitler o cose del genere e sono stato costretto a sporgere querela" Secondo Maroni, quelle di Famiglia Cristiana nei suoi confronti per i provvedimenti sull'immigrazione "non erano critiche, ma solo una serie di insulti" quindi, ha concluso, questa nuova vicenda "non mi fa ne' caldo ne' freddo".

Leggi tutto