L'ultimatum del premier: fiducia su 5 punti o si va al voto

Silvio Berlusconi in conferenza stampa dopo il vertice di maggioranza
1' di lettura

Processo breve, fisco, federalismo, sud e sicurezza. Questi i temi da tradurre in una mozione da presentare alle Camere. Se non ci sarà una larga maggioranza, annuncia Berlusconi, si andrà alle urne entro dicembre. GUARDA LA RASSEGNA STAMPA

E' una "tregua a tempo", secondo il Corriere della Sera. Di "Ultimatum" parla invece la Stampa. Il documento in 5 punti presentato venerdì sera dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi tiene banco sulle prime pagine dei quotidiani. Processo breve, sud, federalismo, fisco e sicurezza sono i cinque temi che verranno tradotti in una mozione di fiducia. L'avviso del premier è chiaro: se verrà a mancare la maggioranza si andrà alle urne entro dicembre.

I giornali si dedicano poi alle reazioni dei finiani e dell'opposizione al vertice di maggioranza. Mentre Italo Bocchino, tra i dissidenti più agguerriti, annuncia di approvare il documento per il 95%, Bersani annuncia una campagna d'autunno "porta a porta".

Leggi tutto