Cossiga: omaggio a "un grande uomo di Stato"

1' di lettura

Così Napolitano ha salutato il presidente emerito della Repubblica scomparso all'età di 82 anni. "La sua scomparsa colpisce l'intera nazione" ha affermato il Papa. Tutte le personalità della politica in visita alla camera ardente. Funerali privati giovedì

Francesco Cossiga: L'ALBUM FOTOGRAFICO
Il mondo politico: TUTTI I COMMENTI
L'ultima intervista a SkyTG24: IL VIDEO
Cossiga sportivo: "IO E IL CALCIO"
La sua passione: LA TECNOLOGIA
Le lettere di Cossiga: A NAPOLITANO - A SCHIFANI - A FINI - A BERLUSCONI

"E' un piccolo omaggio ad un grande uomo di Stato, ho salutato un amico". Con queste parole il capo dello Stato Giorgio Napolitano ha lasciato la Camera ardente dove riposa il senatore a vita Francesco Cossiga.

E' il giorno dell'ultimo saluto, questo. La camera ardente, allestita al Policlinico Gemelli di Roma, dove l'ex presidente della Repubblica è morto il 17 agosto, è rimasta aperta fino alle 18 per permettere alle autorità e anche alla gente comune di rendere omaggio al senatore a vita che nel suo testamento ha espresso la volontà di avere funerali in forma privata.
Le esequie, infatti, si svolgeranno giovedì, a Sassari su città natale.

Alle 9,20, dunque, con quaranta minuti di anticipo rispetto all'orario previsto, all'arrivo del segretario di Stato Vaticano Tarcisio Bertone, è stata aperta la camera ardente del presidente emerito della Repubblica Francesco Cossiga. Davanti alla chiesa, si è radunata fin dal primo mattino una piccola folla di giornalisti e semplici cittadini. Pochi minuti prima dell'apertura della camera ardente, sono arrivati i figli di Cossiga, Giuseppe e Anna Maria.

Tra le visite anche quelle del presidente del consiglio Silvio Berlusconi, del presidente del Senato Renato Schifani e del presidente della Camera Gianfranco Fini.

Tra le corone di fiori si notano gli omaggi del Comandante generale dell'Arma dei Carabinieri, del capo di Stato maggiore dell'Esercito e del ministro della Difesa. Ci sono poi le corone del presidente della Regione Sardegna e del sindaco di Sassari.

Anche dagli Usa è arrivato un messaggio di cordoglio. "Uno statista coraggioso e impegnato. Per tutta la vita un amico degli Stati Uniti d'America". Così il Dipartimento di Stato, "a nome del governo americano", ha espresso "le sue più sentite condoglianze ai familiari di Francesco Cossiga e a tutto il popolo italiano". Il comunicato diffuso da Philip J. Crowley, portavoce del Dipartimento di Stato, definisce il presidente emerito della Repubblica "un convinto sostenitore della Nato", che "ha lavorato con diverse amministrazioni americane per preservare e difendere la causa della libertà in Europa".

Addio a Francesco Cossiga


Leggi tutto