Bersani: no a elezioni anticipate

1' di lettura

"Le elezioni sarebbero un fallimento della maggioranza" dichiara il segretario del Pd. "Serve un governo di transizione, a tempo limitato, per fare la nuova legge elettorale e ridare lo scettro nelle mani dei cittadini". L'INTERVISTA

Fini, Berlusconi e il Pdl: dalla fondazione al divorzio. Tutte le foto
Nasce il nuovo gruppo Futuro e libertà per l'Italia


"Stanno provando a galleggiare con una barca che fa acqua da tutte le parti. Serve un governo di transizione".
All'indomani della crisi nel Pdl, il segretario del Pd Pierluigi Bersani ai microfoni di Sky TG24 parla degli scenari futuri e dice no al ritorno alle urne. Non ora, almeno.

"Le elezioni anticipate sarebbero un fallimento loro. Nessuno ha paura di un confronto su questo punto. Il problema - ha spiegato Bersani - è se al Paese servono le elezioni adesso, in una situazione di rissa di tutti contro tutti, in cui i mercati ci guardano, con una legge elettorale che fa nominare i parlamentari dei partiti, con un distacco micidiale dei cittadini dalle istituzioni. Credo che ci siano altre proposte più sensate come un governo di transizione, a tempo limitato per fare la legge elettorale che ridia lo scettro in mano ai cittadini, che si occupi un po' di economia e di lavoro".

La crisi del Pdl, tutti i video




Leggi tutto