Slitta il ddl intercettazioni, voto dopo l'estate

1' di lettura

La conferenza dei capigruppo della Camera decida di aprire solo le discussioni generali, rimandando il dibattito sulle pregiudiziali. Ma la legge potrebbe essere archiviata

L'Aula della Camera venerdì terrà solo la discussione generale sul ddl intercettazioni ma non voterà il testo prima della pausa estiva dei lavori parlamentari. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo di Montecitorio. Il disegno di legge sulle intercettazioni, è stato deciso dai capigruppo di Montecitorio, verrà esaminato domani, ultimo giorno di lavoro della Camera prima della pausa estiva dei lavori parlamentari, in coda ai decreti legge sulla Tirrenia ed in materia di energia, all'ultimo punto dell'ordine del giorno. Per la discussione generale sono previste in calendario sette ore.

Leggi tutto