P3 e squallide consorterie: l'allarme di Napolitano

1' di lettura

"Ci indigna e allarma l'emergere di fatti di corruzione e trame inquinanti da parte di squallide consorterie, ma la nostra democrazia dispone di anticorpi". I richiami del Quirinale in primo piano su tutti i quotidiani in edicola. LA RASSEGNA STAMPA

GUARDA LA RASSEGNA STAMPA

"Vedo tanto squallore. Vedremo cos'altro emergerà...".
L'allarme, l'ira e l'indignazione del presidente della Repubblica occupa tutte le prime pagine dei giornali.
Oggetto del richiamo del Quirinale, l'inchiesta sulla cosiddetta P3 che vede coinvolti esponenti politici, magistrati e imprenditori.

Ancora una volta Giorgio Napolitano si fa interprete dei sentimenti più diffusi nell'opinione pubblica: indignazione contro la corruzione, richiesta alla magistratura di fare luce sulle "squallide consorterie" tipo P3, invito a scongiurare il "massacro" tra istituzioni.
"L'importante - ha dichiarato il presidente della Repubblica - è che la magistratura faccia il proprio lavoro fino in fondo per accertare fatti e responsabilità senza alcuna incertezza o reticenza".



Leggi tutto