Intercettazioni, magistrati pessimisti: emendamenti inutili

1' di lettura

Il presidente dell'Anm, Luca Palamara, ribadisce il giudizio negativo sul disegno di legge: "Da circa due anni discutiamo di questo testo ma di fronte a disposizioni di carattere globale gli emendamenti rischiano di non sortire alcun effetto"

NO ALLA LEGGE BAVAGLIO: VAI ALLO SPECIALE
INTERCETTAZIONI: L'ALBUM FOTOGRAFICO

"Aspettiamo di leggere quali saranno gli emendamenti, non corriamo dietro agli annunci, ma non possiamo che ribadire un giudizio negativo sul disegno di legge sulle intercettazioni". Lo ha detto il presidente dell'Anm, Luca Palamara, a margine di un convegno sull'attività internazionale del Csm. Secondo l'Associazione Nazionale Magistrati il ddl "è fortemente limitativo dello strumento investigativo delle intercettazioni e del diritto di cronaca", per questo Palamara non ritiene che gli emendamenti possano migliorare la situazione "perché purtroppo dobbiamo prendere atto del fatto che da circa due anni discutiamo di questo testo, nel tentativo di apportare dei miglioramenti, ma di fronte a disposizioni di carattere globale che sono insoddisfacenti gli emendamenti rischiano di non sortire alcun effetto".

Il Pd: cambiare disegno di legge - "Il ddl va cambiato radicalmente". Lo sostiene la capogruppo del Pd nella commissione Giustizia della  Camera, Donatella Ferranti. "Il testo uscito dal Senato è profondamente sbagliato perché, come ribadito anche nel corso delle audizioni in commissione Giustizia, contiene un grave attacco alla sicurezza dei cittadini e alla libertà di stampa. Se non verrà radicalmente modificato assisteremo ad un arretramento dello Stato nella lotta alla criminalità e alla corruzione", aggiunge.
"Una stampa imbavagliata fa comodo solo a chi usa la politica  per coltivare i propri interessi illeciti e non quelli di tutti i cittadini. Auspichiamo che anche nella maggioranza vi sia un sussulto di moralità davanti a norme che umiliano i cittadini onesti e la credibilità internazionale del nostro paese", conclude Ferranti.

Leggi tutto
Prossimo articolo