Calabrò: "La libertà d'informazione è incomprimibile"

1' di lettura

Il presidente dell'Agcom non si pronuncia specificamente sul provvedimento in esame al Parlamento. Ribadisce però il bisogno di affermare nuovamente uno dei "principi fondanti dell'Unione europea", su cui "richiamare l'attenzione"

DDL INTERCETTAZIONI: LO SPECIALE

Guarda l'album fotografico

La libertà d'informazione è tutelata dal Trattato di Lisbona ed è quindi un principio "incomprimibile" da leggi nazionali. Lo ha sottolineato il presidente dell'Agcom Corrado Calabrò, secondo il quale "la libertà d'informazione è un valore più tutelato di altri, perché lo tutela la Costituzione (articolo 21) e anche il Trattato di Lisbona, che l'ha posto tra i principi fondanti dell'Unione europea. Quindi è chiaramente incomprimibile anche da eventuali interventi legislativi nazionali, che si ponessero in contrasto con quei principi". Calabrò ha quindi aggiunto: "Io non mi pronuncio specificamente su cose che sono all'esame del Parlamento, però ai principi devo richiamarmi e richiamare l'attenzione".

Leggi tutto