Aldo Brancher verso le dimissioni

1' di lettura

Il neoministro si è presentato questa mattina in tribunale per il processo Antonveneta in cui è imputato insieme alla moglie. Il voto di sfiducia nei suoi confronti è previsto per giovedì

Aldo Brancher potrebbe rassegnare le dimissioni da ministro del Decentramento oggi nell'aula del tribunale in cui si è presentato per il processo Antonveneta in cui è imputato insieme alla moglie. Voci in tal senso sono tornare a circolare in ambienti della maggioranza in serata dopo che questo tema era stato affrontato venerdì scorso al vertice del Pdl a Palazzo Grazioli. Un epilogo del genere renderebbe superflua la mozione di sfiducia, presentata dalle opposizioni, che dovrebbe essere votata giovedì prossimo dal Parlamento.

Il passo indietro del ministro era stato chiesto anche da una parte del suo partito.  Brancher ha avuto ieri un incontro ad Arcore con il premier Silvio Berlusconi.  L'ipotesi delle dimissioni del ministro per il Decentramento potrebbe essere collegata ad un possibile successibo minirimpasto, si ragiona sempre in ambienti della maggioranza, che dovrebbe portare anche ad una soluzione per la casella del ministero dello Sviluppo.

Leggi tutto