Caso Unipol, Ghedini ad Alfano: "Mandare ispettori a Milano"

Niccolò Ghedini con il ministro della Giustizia Alfano
1' di lettura

Il legale del premier, convocato in Procura per la vicenda del nastro con la conversazione tra Fassino e Consorte, ha chiesto al ministro della Giustizia di avviare un'azione disciplinare contro il sostituto procuratore per "comportamento inqualificabile”

Bisogna mandare gli ispettori alla Procura di Milano per vedere se non sia il caso di avviare un'azione disciplinare contro il sostituto procuratore della Repubblica Massimo Meroni. A chiederlo è il legale del premier e deputato del Pdl Niccolò Ghedini in un'interrogazione di 8 pagine presentata al ministro della Giustizia Angelino Alfano nella quale parla anche di "comportamenti inqualificabili" da parte del Pm.

Meroni, si legge nell'interrogazione, è il magistrato che ha convocato in Procura Ghedini per poterlo ascoltare, in qualità di persona informata dei fatti, sulla vicenda Unipol-Consorte. Ed è lo stesso magistrato che qualche giorno fa aveva chiesto alla Giunta della Camera di poter disporre l'accompagnamento coatto nei confronti di Ghedini proprio perché quest'ultimo, convocato in Procura, non si era presentato.

Guarda anche:
Unipol, Paolo Berlusconi indagato per ricettazione
Consorte, Fassino e il presunto "regalo per Berlusconi"
Scalata Unipol, chiesto processo per Fazio e Consorte

Leggi tutto