Ballottaggi in Sardegna, aumenta l'astensione

1' di lettura

Elezioni amministrative in tre province e 4 comuni. L'affluenza alle ore 22 è stata del 18,67%. Al primo turno era stato 34,46%. VAI ALLO SPECIALE

Su SKY.it tutti i risultati delle provinciali in Sardegna. 
VAI ALLO SPECIALE ELEZIONI


Il partito dell'astensione si è imposto in Sardegna nella giornata di domenica, prima delle due giornate di voto per il ballotaggio in tre province e quattro comuni sopra i 15 mila abitanti. Il dato dell'affluenza alle urne alle 22, reso noto dal Ministero dell'Interno, è stato del 18,67%. Al primo turno era stato 34,46%.

Lunedì seggi aperti dalle 7 alle 15 e difficilmente l'affluenza avrà incrementi significativi. Gli elettori più  "distratti" sono stati quelli della Provincia di Cagliari con 15,05% (30,80% al primo turno), seguiti da quelli di Nuoro con 25,42% (43,16%) e dell'Ogliastra con 33,36% (44,26%). In calo l'affluenza alla chiusura dei seggi anche nei comuni dove si vota per il sindaco. A Iglesias 37,81% (48,42), a Nuoro 30,66% (45,45), a Porto Torres (Sassari) 41,80% (49,28) e a Sestu (Cagliari) 30,51% (40,39).

Al ballottaggio sono chiamati 685.771 elettori suddivisi in 816 sezioni elettorali.
In Provincia di Cagliari gli sfidanti sono Giuseppe Farris, per il centrodestra, che parte dal 46,53% di preferenze ottenute al primo turno, e lo sfidante, il presidente uscente, Graziano Milia, sostenuto dalla coalizione di centrosinistra, che nello scorso turno si è fermato al 33,80%.

In Provincia di Nuoro Luigi Crisponi è il candidato presidente per il centrodestra (38,35% preferenze al primo turno), mentre il centrosinistra sostiene l'uscente Roberto Deriu (32,47%).

Nella Provincia dell'Ogliastra si sfidano Sandro Rubiu per il centrodestra (43,76% al primo turno) e Bruno Pilia, centrosinistra (41,06%).

I comuni dove si vota sono Iglesias, Nuoro, Porto Torres e Sestu.

Leggi tutto