Salta il taglio delle province sotto i 200mila abitanti

1' di lettura

Il presidente della commissione Affari costituzionali della Camera e relatore del provvedimento, Donato Bruno, ha presentato un emendamento soppressivo dell'articolo 14 del provvedimento che prevedeva, appunto, la cancellazione delle mini-province

La manovra economica del governo.
Tu cosa avresti tagliato?

Discutine nel forum

Salta il taglio delle mini-province inserito nella carta delle autonomie. Il presidente della commissione Affari costituzionali della Camera e relatore del provvedimento, Donato Bruno, secondo quanto spiegano diversi esponenti dell'opposizione, ha presentato un emendamento soppressivo dell'articolo 14 del provvedimento che prevedeva, appunto, la cancellazione delle province sotto i 200 mila abitanti.

"Desidero esprimere il mio personale apprezzamento per la scelta del presidente Bruno e della commissione  Affari costituzionali di abrogare l'articolo 14 sull'abolizione delle  province". Lo dice Jole Santelli, vicepresidente dei deputati del Pdl  e della commissione Affari costituzionali.
"Il tema esiste, va affrontato ma va risolto in modo diverso,  con una vera razionalizzazione e un progetto condiviso -dice ancora la Santelli-. Di quanto sancito oggi sono lieta anche perche' sono state  recepite le osservazioni dei parlamentari calabresi e del presidente  della Regione Scopelliti, che nei giorni scorsi avevano rilevato la  profonda ingiustizia che sarebbe stata consumata qualora la Calabria,  unico caso nel Paese, avesse perso due province su cinque".

Guarda anche:
Manovra: province sì, province no
Abolire le province. Sì, ma quali?
Cosa prevede la manovra punto per punto
Con la manovra via le province più piccole

Leggi tutto