Pensioni rosa a 65 anni, Brunetta: decisione al prossimo Cdm

1' di lettura

Il ministro della Funzione Pubblica ha annunciato che nel prossimo Consiglio dei ministri il governo si esprimerà sulla parificazione dell’età pensionabile per uomini e donne. E sull'iPad: "Mi sta cambiando la vita in positivo"

Sulla parificazione a 65 anni dell'età pensionabile nel pubblico impiego tra uomini e donne il governo prenderà una decisione già nel prossimo Consiglio dei ministri. Lo ha annunciato il ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta, intervistato come ogni domenica su Rtl 102.5. "Prenderemo una decisione velocemente. Il collega Sacconi vede domani la Commissione Ue e prenderemo una decisione probabilmente già nel prossimo Consiglio dei ministri". Il governo aveva già previsto l'equiparazione uomini-donne nella pubblica amministrazione nel 2018 ma "l'Europa - ha spiegato Brunetta - dice che il lasso di tempo è troppo lungo". E ha aggiunto: "Si cercherà di trovare una mediazione. Si troverà una soluzione e si troverà una soluzione equilibrata con un interessante via di mezzo, non il 2018 ma non il 2012. L'Europa su questo si è in parte accanita". Brunetta infine ha ricordato che quando il governo ha preso questa decisione è stato "coperto di insulti dai benpensanti italiani, dai sindacati e dalla sinistra salottiera e radical chic".

Poi, il ministro ha parlato della manovra economica. Il suo auspicio non è solo quello di mantenere i saldi fissi, "cosa che è stata ripetuta fino alla nausea", ma anche quello di migliorare l'entità della manovra stessa, magari portandola a 25 miliardi di euro, anziché 24,9, "come segnale di serietà”. Tra le proposte a cui sta pensando il ministro della Pubblica amministrazione Renato Brunetta per migliorare la manovra economica, la possibilità di "premiare il merito dappertutto, anche in regime di congelamento salariale". "La mia battaglia sarà quella di trovare le risorse per premiare quelli bravi, tra tutti i dipendenti della pubblica amministrazione", tagliando dove sia possibile: "auto blu, affitti, sprechi, acquisti".

Infine, una battuta sull’iPad. Il ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta è stato uno dei primi in Italia ad acquistare la 'tavoletta magica' dell'Apple. "Ci sto giocando - ha detto - funziona bene. Mi leggo le rassegne stampa, il meteo, le agenzie di stampa, consulto Google e altro. Devo dire è un bello strumento e me lo porto con me. Ho preso il modello da 64 gigabyte, mi sta cambiando la vita in positivo".

Sulla manovra è intervenuto oggi anche il ministro Calderoli, che ha chiesto anche ai giocatori della nazionale di fare sacrifici. "La Figc stabilisca i premi in relazione alla crisi. Sarebbe un bel gesto se i giocatori si impegnasseroa titolo onorifico ai prossimi mondiali di calcio". Calderoli ha chiesto anche una riduzione degli ingaggi per le società di serie A perché "la crisi c'è per tutti". Il ministro per la Semplificazione normativa ha annunciato anche che nel prossimo Cdm verrà portato l'emendamento alla manovra per tagliare gli stipendi della Rai.

Tutti gli aggiornamenti e le reazioni alla Manovra economica

Leggi tutto