Farefuturo: "La Rai taglia Saviano? Meglio nani e ballerine"

Roberto Saviano ospite di Fabio Fazio a "Che tempo che fa" - (LaPresse)
1' di lettura

La rivista online della fondazione vicina a Gianfranco Fini critica l'ipotesi di diminuire le trasmissioni del giornalista e scrittore: "Significa che nelle stanze che contano nessuno ha più a cuore le crescita culturale di una società"

"Ma che servizio pubblico è? La Rai taglia Saviano: meglio puntare su nani e ballerine". In un editoriale di Filippo Rossi sulla rivista web di Farefuturo, si critica l'ipotesi di diminuire le trasmissioni del giornalista e scrittore Roberto Saviano. "Speriamo che non sia vero. Perché non è un bel paese quello in cui la propria televisione pubblica, la televisione di tutti, decide di tagliare un evento culturale prima che mediatico come la trasmissione di Roberto Saviano. Significa che lo stato abdica alle sue funzioni per accontentarsi di nani e ballerine, di zerbini e di veline. Significa che nelle stanze che contano nessuno ha più a cuore le crescita culturale di una società, che si vuole piuttosto allineata e coperta alle ragioni di un potere sempre più vuoto, sempre più stanco, sempre più vecchio".  

"Non lo diciamo per Saviano che ha la capacità e la forza di difendersi da solo - prosegue Rossi - Lo diciamo per noi e per tutti quegli italiani che vorrebbero essere ancora orgogliosi del proprio paese, per tutti quegli italiani che ancora cercano le ragioni profonde di uno stare insieme, di un riconoscersi, di un apprezzarsi. Ecco, Roberto Saviano, quel che questo ragazzo rappresenta, è una delle ragioni: l'idea di un paese normale in cui legalità e giustizia abbiano di nuovo un senso concreto, al di là della retorica, al di là della propaganda".

Guarda anche:
Fini incontra Saviano: "Le istituzioni ti sono vicine"
Fede attacca Saviano: "Non se ne può più". E' polemica
Berlusconi: mafia famosa grazie a "La Piovra" e "Gomorra"

Saviano racconta Saviano: IL VIDEO

Leggi tutto