2 giugno, Maroni: "Polverone che serve solo ai giornali"

1' di lettura

Il ministro dell’Interno torna sulle polemiche scaturite dalla sua assenza alla parata del 2 giugno: "Sono almeno dieci anni che non vado a Roma, gli ultimi tre da ministro e anche i dieci precedenti ho sempre festeggiato la festa nella mia città"

GUARDA LE FOTO DELLE CELEBRAZIONI DEL 2 GIUGNO


"E' un polverone inesistente per riempire le pagine dei giornali". E' così che il ministro degli Interni Roberto Maroni ha replicato al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano sull'assenza sua e dei ministri leghisti alle celebrazioni per la festa della Repubblica tenutesi ieri a Roma.

"Sono almeno dieci anni che non vado a Roma, gli ultimi tre come ministro e anche i dieci precedenti ho sempre festeggiato la festa  della repubblica nella mia città, Varese", ha affermato Maroni. "Sono sorpreso dalla sorpresa", ha sottolineato. Quanto all'assenza degli altri ministri leghisti, "non c'era neanche Tremonti, non c'era altra gente, è solo un polverone per riempire le pagine dei giornali", ha ribadito Maroni.

Leggi tutto
Prossimo articolo