Intercettazioni, la maggioranza trova l’accordo

1' di lettura

Alfano dopo l'incontro con Fini: "Raggiunta la sintesi". Sì al testo della Camera su sanzioni e tempi di pubblicazione. La Russa esclude la fiducia. Sul sito del Pdl al Senato pubblicati alcuni emendamenti al Ddl

Direttori dei media compatti contro il ddl: TUTTI GLI INTERVENTI

LO SPECIALE DDL INTERCETTAZIONI

Guarda in fondo all'articolo tutti i video con gli aggiornamenti sul ddl intercettazioni

Il ministro della Giustizia, che ha incontrato il presidente della Camera per concordare anche con i finiani gli emendamenti della maggioranza al ddl intercettazioni, è convinto che ormai "si sia trovato un punto di sintesi e che quindi si possa andare avanti".

Infatti nel tardo pomeriggio sono stati presentati alcuni emendamenti al ddl intercettazioni a firma, tra gli altri, del  presidente del gruppo Pdl al Senato, Maurizio Gasparri, e del  vicepresidente vicario, Gaetano Quagliariello. Il testo degli  emendamenti, condivisi dalla maggioranza di centrodestra, si può  trovare sul portale del gruppo Pdl al Senato www.pdlsenato.it".

Tuttavia, già lunedì, quando nell’aula del Senato partirà la discussione generale sul testo che impone un limite alle intercettazioni e cancella la cronaca nera e la cronaca giudiziaria dai giornali, il presidente del Senato, Renato Schifani, potrebbe proporre un rapido ritorno in commissione del provvedimento: un passo necessario perché questo è previsto dal regolamento se gli emendamenti presentati in assemblea incidono sulla struttura del testo. La mossa di Schifani verrebbe dunque accolta come una vittoria da parte dell’opposizione e del sentore Luigi Li Gotti (Idv) che l’ha sollecitata formalmente. Ma sarebbe anche il modo per evitare che l’aula si trasformi subito in un’arena. “Con Gianfranco Fini ho avuto una un’utile e proficua conversazione su questa materia e sulla giustizia in generale”, ha detto il ministro Angelino Alfano dopo essersi intrattenuto negli uffici del presidente della Camera.

Tutti gli aggiornamenti sul ddl intercettazioni


Leggi tutto