Federalismo demaniale, via libera dalla commissione Bilancio

1' di lettura

Approvato il parere sul decreto per il trasferimento dei beni demaniali. A favore la maggioranza e l'Italia dei valori, astenuto il Pd, contrari Udc e Api. Bossi: prima tappa importante

Via libera della commissione Bilancio della Camera al decreto legislativo sul federalismo demaniale ma a patto che vengano rispettate quattro condizioni, tra queste, la richiesta di non trasferire beni agli enti locali in dissesto finanziarioDivise le opposizioni con il Pd che si è astenuto, l'Udc che ha votato contro e l'Italia dei Valori che aveva già espresso il proprio appoggio alla maggioranza. .

Bossi: prima tappa importante ( ascolta la dichiarazione ) -  Il leader della Lega Bossi, si è detto soddisfatto del voto sul decreto sul demanio. E, rispetto al fatto che parti dell'opposizione hanno votato con la maggioranza, ha dichiarato: "Quando ci sono cose importanti e sentite i partiti si schierano dalla parte della gente". Il Senatur ha risposto affermativamente anche quando gli è stato chiesto se a questo punto il federalismo è partito e a chi gli ha chiesto se dopo questa storica tappa guardi già al futuro, Bossi ha replicato: "Cominciamo a goderci il presente, il mondo va avanti, ma la tappa di oggi è molto importante".

Accordo Lega-Idv - L'Italia dei Valori ha votato a favore del parere. Questo il risultato dell'intesa tra Lega e Idv annunciata, prima del via libera della Commissione Bilancio, da Antonio Di Pietro in conferenza stampa con il ministro della Semplificazione Roberto Calderoli. "Ci dispiace - ha sottolineato l'ex pm - che alcuni dopo aver contribuito a costruire un buon strumento non hanno il coraggio di assumersene la responsabilità. L'Italia dei Valori non si astiene mai, perché non è politica la politica che non decide, non sono buoni pastori quelli che non sanno indicare la strada". Con il federalismo demaniale lo Stato cede agli enti locali i beni di sua proprietà che non sfrutta o non utilizza.

Guarda la conferenza stampa congiunta di Roberto Calderoli e Antonio Di Pietro



Guarda anche:
Bossi: "No a elezioni anticipate, avanti con il federalismo"
Calderoli: "Il federalismo non è spreco di risorse"
Fisco e federalismo: saranno le prime riforme?

Leggi tutto