Fini: “Rischiamo la paralisi alla Camera”

1' di lettura

Il presidente di Montecitorio ha lanciato l’allarme sul pericolo del blocco legislativo a causa della settimana lavorativa dei deputati sempre più corta: “Il paradosso è che senza un ricorso ai decreti, si rischia la sostanziale paralisi"

BERLUSCONI-FINI: LA FOTOSTORIA

FINI, BERLUSCONI & CO.: l'album di famiglia del Pdl

Il Presidente della Camera, Gianfranco Fini, è tornato a sottolineare il rischio di una paralisi dell'attività legislativa di Montecitorio, concentrata solo in pochi giorni la settimana.  "La situazione paradossale è che le forze politiche e di governo sono consapevoli che, senza un ricorso alla decretazione da parte del governo, si rischia la sostanziale paralisi dell'attività legislativa", ha detto, "Un paradosso perché l'eccessivo ricorso alla decretazione
d'urgenza è stato sempre stigmatizzato" in quanto scavalca il Parlamento.

Il presidente della Camera ha spiegato che il blocco dell'attività dell'aula si viene a creare per il fatto che la  commissione Bilancio "giustamente si preoccupa di verificare che ci siano le coperture dei provvedimenti", ed "è vero che può anche succedere che l'Aula si pronunci di fronte ad un parere negativo della Bilancio, ma è pur vero che questo è difficile che accada".

Guarda anche:
Tra Berlusconi e Fini è scontro frontale: IL VIDEO
Berlusconi ai suoi: "Tradito e deluso da Fini"
Fini: "Non sono alla Camera per regalo del premier"



Leggi tutto