Grillo: "No ai rimborsi, gli altri facciano lo stesso"

Beppe Grillo (Credits: Ap)
1' di lettura

Sul suo blog il comico ligure commenta il buon risultato del Movimento 5 stelle alle amministrative di Bolzano. E aggiunge: i rimborsi sono in realtà i vecchi finanziamenti pubblici. Noi ci abbiamo rinunciato, gli altri facciano lo stesso

"Il Movimento 5 Stelle ha rifiutato il rimborso di un milione settecentomila euro per le regionali. Quali partiti hanno fatto altrettanto? I soldi devono rimanere ai cittadini".
Lo ha scritto Beppe Grillo sul suo blog, festeggiando il risultato alle comunali di Bolzano: "Sono stati eletti due consiglieri: Vedovelli Claudio e Segato Serena. Tutto attraverso l'autofinanziamento, senza imbrattare Bolzano con manifesti elettorali e senza alcuna pubblicità da parte dei media in mano a Pdl e a Pdmenoelle".

"I partiti che straparlano di tagli - conclude - incassano centinaia di milioni di euro di 'rimborsi elettorali', una truffa che consente di aggirare l'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti sancita da un referendum".

Nei giorni scorsi, il comico ligure aveva già manifestato l'intenzione di non accettare gli indennizzi previsti dalla legge: "E' il vecchio finanziamento pubblico ai partiti - aveva scritto - bocciato da un referendum che è rientrato dalla finestra sotto forma di rimborso di spese spesso mai sostenute. I partiti senza le centinaia di milioni dei finanziamenti non durerebbero un giorno. Sono fatti di soldi".

Leggi anche:
Beppe Grillo: "Siamo in default, siamo un paese fallito"
Grillo: "Ha fatto più Fini in un giorno del Pd in 15 anni"
Grillo: ora ci siamo anche noi, contro stupidi e corrotti

Leggi tutto