Manovra, nuovi sacrifici per allinearsi all’Europa

1' di lettura

Il quadro degli interventi del Governo non è ancora definito, ma da quanto preannunciato dal ministro Calderoli “comporteranno sacrifici per tutti”. Le ipotesi parlano di tagli degli stipendi pubblici, più “lotterie” e lotta all’evasione fiscale

L'ipotesi di un rinvio dei rinnovi contrattuali del pubblico impiego ed anche un "congelamento" delle dinamiche salariali di tutto il personale pubblico, compresi gli automatismi dei "non contrattualizzati" come magistrati e professori universitari. Ma anche il possibile pagamento a ralenti della buonuscita - il Tfr degli statali -, il blocco del turn over e il rinvio di una finestra per andare in pensione.
   
"I tagli alle spese comporteranno sacrifici per tutti", annuncia il ministro della Semplificazione Roberto Calderoli che lancia sul tappeto la sua proposta: i parlamentari e i ministri potrebbero dare il "buon esempio" e prevedere "un taglio almeno del 5% dei propri stipendi...". Anche perché - aggiunge - "la regola del 5% che hanno applicato in altri Paesi può valere in alcuni settori, ma in altri potrebbe essere anche più pesante".
   
Il quadro degli interventi non è però ancora definito. I tecnici del governo sono ancora al lavoro sulle diverse ipotesi. Ma non si è ancora arrivati alla "stretta" politica, cioè nella scelta degli interventi che saranno inseriti nel provvedimento che, come è avvenuto nel 2008, anticiperà forse già a fine maggio la manovra triennale che la nuova Finanziaria - la Legge di Stabilità - sintetizzerà dopo nelle sue tabelle ad ottobre.
   
Il menù prevede un sicuro intervento sul settore statale, in linea con quello che sta accadendo negli altri Paesi europei, al quale si aggiungono anche i tradizionali capitoli dei giochi e della lotta all'evasione. Prevista anche una ulteriore stretta sui falsi invalidi. Per ora si tratta solo di ipotesi che è possibile raccogliere nel tam tam parlamentare e trovano riscontro solo in fonti tecniche. Non è però un segreto per nessuno che la manovra triennale, che il governo voleva varare a fine giugno, possa subire una accelerata.
   

Leggi tutto