Pdl, tensione sui contratti della Rai

1' di lettura

Alterco tra Paolo Romani e Luca Barbareschi dopo l'indiscrezione del Giornale sull'esclusione dalla Rai delle società vicine ai finiani. E intanto Generazione Italia nomina il proprio comitato nazionale

Sale la tensione all'interno del Pdl tra i cosiddetti finiani e la controparte di fede berlusconiana. Nel giorno in cui Generazione Italia annuncia il proprio comitato nazionale, il Giornale di Vittorio Feltri pubblica un'indiscrezione secondo la quale nei prossimi palinsesti Rai non troveranno posto un programma, condotto da Pippo Baudo, e prodotto dalla società della moglie di Italo Bocchino e un talent show prodotto dalla Casanova, società di Luca Barbareschi.

Ed è proprio Barbareschi a sollevare il caso nel corso di una conferenza organizzata a Roma da Nokia. "Sul giornale di oggi - dice l'attore e parlamentare del Pdl - leggo che anche l'azienda a me legata viene epurata in Rai per la mia vicinanza all'area di Fini, mentre Endemol, legata al presidente del Consiglio, lavorain Rai tranquillamente". In sala c'è Paolo Romani, sottosegretario allo Sviluppo Economico con delega alle Comunicazioni, che non raccoglie la provocazione e, nel corso del suo intervento, preferisce "lasciar perdere la polemica con Barbareschi, che avremo modo di chiarire in altra sede". Al termine della conferenza, però, Barbareschi avrebbe avvicinato Paolo Romani per chiedergli un chiarimento e i toni tra i due sarebbero stati particolarmente accesi.

Intanto sul sito di Generazione Italia è stato pubblicato il comitato nazione dell'associazione vicina a Gianfranco Fini. Oltre a Barbareschi e Bocchino ne fanno parte Benedetto della Vedova, ex radicale e di provenienza Forza Italia, Fabio Granata e Adolfo Urso, due tra i più vicini a Fini, la direttrice de Il Secolo d'Italia Flavia Perina, Enzo Raisi, uomo simbolo di AN a Bologna, il veterano Mirko Tremaglia, Carmelo Briguglio, vice presidente del gruppo Pdl alla Camera, l'ex presidente della provincia di Roma Silvano Moffa e poi i deputati Giuseppe Angeli, Claudio Barbaro, Luca Bellotti, Antonio Buonfiglio , Aldo Di Biagio, Francesco Divella, Antonino Lo Presti, Roberto Menia,  Angela Napoli, Gianfranco Paglia, Carmine Patarino, Catia Polidori, Francesco Proietti Cosimi, Giuseppe Scalia, Maria Grazia Siliquini, e i Senatori Candido De Angelis, Egidio Digilio, Maria Ida Germontani, Giuseppe Menardi, Maurizio Saia e Giuseppe Valditara; gli Europarlamentari Cristiana Muscardini, Enzo Rivellini, Potito Salatto e Salvatore Tatarella.

Leggi tutto
Prossimo articolo