La Russa: "La strada giusta per Fini è restare nel Pdl"

Ignazio La Russa
1' di lettura

A Milano il coordinatore del partito analizza la fase nata dopo la scissione voluta dal presidente della Camera. Poi annuncia la nascita della nuova area "La nostra destra nel Pdl"

Nel Pdl si cerca di capire come andranno avanti le cose dopo lo scontro tra Fini e Berlusconi in occasione del vertice dello scorso 22 aprile. L'aria è ancora tesa e il coordinatore del partito Ignazio La Russa, ex fedelissimo di Fini, ammette di provare un po' di dispiacere per una frattura che si poteva evitare. Tuttavia La Russa non dice esplicitamente che il presidente della Camera ha sbagliato a criticare il premier, ma afferma che la strada giusta è quella di restare nel Pdl.

Ed è nell'ambito del Popolo della Libertà, che La Russa ha tenuto a battesimo la nuova area "La nostra Destra nel Pdl", finalizzata a diventare "un polo culturale" di riferimento per tutti gli ex An. Al riguardo il politico, davanti ai quadri tutti rigorosamente ex Alleanza nazionale riuniti nel centro congressi della Provincia di Milano, ha dichiarato: "Un partito come il Pdl del 40% non può immaginare di avere, all'interno di 'colonne d'Ercole' ben definite, posizioni culturali non identiche. Credo che la posizione politica e culturale della destra debba essere rivendicata e sostenuta e utilizzata anche ai fini della ricerca del consenso. Ecco perché oggi con maggiore chiarezza, salutando la posizione del presidente Fini, che è assolutamente lecita ma che sicuramente non rispecchia le posizioni della 'nostra' destra, oggi nasce la posizione politica e culturale della destra all'interno del PdL, rispettosa delle decisioni degli organi statutari ma orgogliosa di rappresentare una storia, una posizione politica, una cultura, una prospettiva per il futuro".

Guarda anche:
L'intervista di Italo Bocchino a SKY Tg24
Pdl, Fini: “Bocchino dimissionato senza ragione”
Direzione Pdl: durissimo scontro Fini-Berlusconi: LE FOTO

Leggi tutto