Berlusconi lancia l'appello: rinnoviamo la Costituzione

1' di lettura

Il presidente del Consiglio: bisogna andare oltre il compromesso dei padri costituenti e costruire insieme l'Italia del futuro. "Con lui riforme impossibili" replica Bersani

"La sfida è ora" perché l'Italia ha bisogno di riforme e non si può e non si deve attendere oltre: Silvio Berlusconi si dice convinto della necessità di modernizzare il Paese e, in occasione dell'anniversario della Liberazione, lancia via videomessaggio un appello a tutte le forze affinché "le differenze politiche" siano messe da parte e si possa scrivere insieme una "pagina nuova" della storia nazionale.

Parole queste che sono in sintonia con quelle pronunicate da Fini dallo studio di In Mezz'ora. Il presidente della Camera assicura di non avere alcuna intenzione di far venire meno l'appoggio al governo portando il Paese a elezioni anticipate ( una ipotesi, la definisce, da "irresponsabili" ). E dunque "davanti - dice - ci sono tre anni di Legislatura per fare le riforme".

E dalle colonne del quotidiano Repubblica , arriva la replica del segretario del pd Pierluigi Bersani: "il governo non durerà altri tre anni. "L'opposizione deve essere pronta se ci sarà uno scivolamento". E aggiunge: impossibile fare riforme con Berlusconi. "E' evidente che in questa maggioranza non ci sono
le condizioni per affrontare le riforme - afferma Bersani -. Infatti, prima o poi, davanti alla difficoltà di decidere, Berlusconi prenderà un pretesto qualsiasi per accelerare in curva".

Il Pd, osserva Bersani, deve tenersi pronto per l'alternativa. "Stiamo lavorando sul progetto Italia 2011
lanciato all'ultima direzione. Da li' usciranno le nostre idee per l'alternativa".

Le reazioni politiche alla proposta di Berlusconi:

Leggi tutto