Berlusconi vuole la Consulta eletta solo dal Parlamento

1' di lettura

Il premier pensa ad una Corte costituzionale con tutti i giudici nominati dalle Camere. Un modello “alla tedesca” che toglierebbe potere al presidente della Repubblica

Una Corte Costituzionale nuova di zecca, preferibilmente basata sul modello tedesco: 16 membri, tutti eletti dal parlamento. E’ questa la riforma istituzionale in testa ai desideri del presidente del consiglio Silvio Berlusconi. Legge elettorale e semipresidenzialismo a parte – due questioni ancora aperte e da “risolvere” al più presto nei sogni del premier – è alla Consulta che il presidente del Consiglio vuole metter mano quanto prima.

Guarda anche:
Silvio Berlusconi: "La Consulta è di sinistra"
La Consulta boccia il lodo Alfano: è illegittimo
Corte Costituzionale, com'è e come funziona

Leggi tutto